A- A+
Spettacoli
Kayma è tornato: ecco Bad Blood dopo il boom di Learn To Say No. Video

Kayma, dal successo di Learn To Say No a Bad Blood

Ori Toledano, nato a Tel Aviv, per molti è KAYMA, per tutti è la Next Big Thing, il crack del tormentone Learn To Say No, il suo clamoroso esordio, che ha anticipato l’EP di debutto Mid Side Notes.In realtà Kayma il successo lo ha già conosciuto, ma con tutto il mistero del nome che si cela dietro le quinte di un artigiano discreto delle 7 note. Sono decine le melodie firmate per celebri marchi internazionali: molti di voi avranno già apprezzato la musica dell’artista israeliano senza saperlo, mentre osservavano una pubblicità della Subaru, della Pepsi, della Soda Stream, solo per citarne alcune.Il passo decisivo nella carriera di Kayma, l’assalto alle vette da Hit Parade, è la riprova di come questo compositore a tutto tondo sia anche in grado di gestire una materia “grezza” come la musica pop. Il genere, plastilina nelle sue mani, è una trappola seduttiva che nel sentire comune è sinonimo (erroneamente) di strada facile e sicura. Nulla di più sbagliato. Più è semplice e più è difficile fare la differenza, come ogni musicista potrà confermarvi. Del resto, l’algoritmo del successo sicuro non è ancora stato elaborato. La classica regola non scritta è quella che risponde alla domanda: “ma il successo dell’esordio è meritato, o è una botta di …?

”Scegliete se colmare i puntini di sospensione: noi non abbiamo dubbi sul fatto che la vera risposta è racchiusa nel nuovo singolo di Kayma, Bad Blood.

Kayma, Bad Blood – il nuovo singolo

La dinamica è classica e ancora adesso molto in voga. Un po’ tutti attendiamo al varco l’eroe delle classifiche: il campione del momento saprà ripetersi? Il nuovo singolo sarà all’altezza dell’esordio record?Kayma forse non può vantare di avere scoperto l’algoritmo del successo, ma in compenso sa come approcciarsi a quello già acquisito (che spesso è ancora più complesso del successo in sé).E l’unico modo per farlo è rimanendo concentrati sull’obiettivo: ovvero la qualità.

Kayma non si accontenta, cerca semmai di migliorarsi e Bad Blood, il nuovo singolo, è qui a dimostrarlo. Il brano è più audace di Learn To Say No. Un pop orchestrale senza barricate o steccati, in cui la liricità è al centro, ma alla periferia gli archi e l’elettronica girano in circolo con fare ipnotico. Un movimento che riecheggia con arpeggi di chitarra acustica che si alternano a suoni possenti di chitarra elettrica,  controbilanciando profondità corali solenni. Un’architettura timbrica che testimonia la preparazione musicale del songwriter israeliano.

La parte musicale dell’artista va di pari passo con una naturalezza che è diretta conseguenza di una filosofia artistica che intende la musica come fenomeno esperienziale, e non meramente produttivo.Per esempio, ci sono “artisti” che passano la gran parte del tempo a decidere l’abito di scena o a dove ambientare la prossima story su Instagram, e poi ci sono altri artisti (senza virgolette) che si vestono allo stesso modo sia sul palco, che in fila al supermercato, e Kayma è parte di questa seconda categoria.Un artista che non si accontenta di un successo folgorante, ma alza addirittura l’asticella, per un progetto musicale coerente.Quello che accomuna la visione degli artisti, che delle botte di… fortuna non sanno cosa farsene.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
bad bloodkayma





in evidenza
World Press Photo, ecco la foto vincitrice del 2024

La “Pietà” di Gaza

World Press Photo, ecco la foto vincitrice del 2024


in vetrina
Fuorisalone, la guida di Affari agli eventi della Milano Design Week 2024

Fuorisalone, la guida di Affari agli eventi della Milano Design Week 2024


motori
DS E-TENSE FE23 in Nero e Oro per l'E-Prix di Monaco

DS E-TENSE FE23 in Nero e Oro per l'E-Prix di Monaco

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.