A- A+
Esteri
Attacco missilistico sulla Siria da parte di Donald Trump

di Daniele Rosa

Detto fatto, Trump ha mandato questa notte aerei a bombardare con i micidiali missili tomahawk la  base aerea siriana di Al Shayrat da cui sarebbero partiti gli attacchi chimici che hanno ammazzato circa 90 civili con molti bambini.

La base sembra essere stata in parte distrutta distrutta causando sembra alcuni morti e feriti. Le ultime informazioni dicono che ci vorrà tempo per valutare completamente i danni.

Trump ha cambiato rapidamente posizione politica nei confronti della Siria dopo aver preso coscienza di questo vile attacco.
Per parecchio tempo il tycoon era stato molto freddo nei confronti del dittatore siriano ma sicuramente gli accadimenti di due giorni fa lo hanno toccato e quindi senza nemmeno chiedere al Consiglio alcun permesso ha usato il suo potere di presidente per dare il via libera ai caccia.

E' la prima volta che la Casa Bianca ha fatto un attacco contro il dittatore di Damasco.

Sembra che la Russia fosse stata informata di questa azione militare,ma ancora non si sa quale sarà la risposta di Putin.


Per adesso la Russia ha chiesto  una riunione straordinaria del Consiglio delle Nazioni Unite perché questa azione deve essere considerata un attacco vero e proprio ad un paese membro.
Israele è stato il primo paese a plaudire all'azione militare contro quello che viene considerato uno dei peggiori dittatori della storia.

L'azione di questa notte è una chiara dimostrazione del nuovo interventismo statunitense contro tutti i dittatori ed è un chiaro messaggio all'altro 'uomo nero' il dittatore della Corea del Nord.

Tags:
siriadonald trumpattacco in siria
in evidenza
Peggior partenza dal 1961-62 Col Milan Allegri sbaglia i cambi

Disastro Juventus

Peggior partenza dal 1961-62
Col Milan Allegri sbaglia i cambi

i più visti
in vetrina
Bollette Luce e Gas, in arrivo i rincari d’autunno: ecco come difendersi

Bollette Luce e Gas, in arrivo i rincari d’autunno: ecco come difendersi


casa, immobiliare
motori
Ford: arriva la nuova Fiesta connessa ed elettrificata

Ford: arriva la nuova Fiesta connessa ed elettrificata


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.