A- A+
Esteri
Coronavirus, i musei americani costretti a vendere opere d’arte
(fonte Lapresse)

Il Coronavirus non guarda in faccia proprio a nessuno e tocca senza rispetto alcune fra le più grandi istituzionali culturali americane, conosciute in tutto il mondo. Il caso più eclatante è quello del Metropolitan Museum of Art di New York, uno tra i musei più importanti dell’intero pianeta. La lunga chiusura e il crollo del turismo hanno portato i vertici del MET a trattare con case d’aste e curatori di collezioni per vendere alcune opere fino a coprire un deficit di 150 milioni di dollari.

E questa non è stata la prima misura usata per ridurre le perdite. Infatti, nella scorsa primavera, ben 81 dipendenti sono stati licenziati e il presidente e amministratore delegato e il direttore si sono tagliati gli stipendi del 20%. Il resto del consiglio di amministrazione ha ridotto i propri emolumenti del 10%.

Anche se attualmente è aperto al pubblico, quella che prima della pandemia era una dei luoghi turistici più visitati della “Grande Mela”, sta continuando a soffrire per la mancanza di visitatori.

Il drammatico calo delle entrate sta rendendo critica sia la conservazione dei suoi fondi che i lavori di ampliamento e ristrutturazione del gioiello dell'istituzione, l’edificio della Fifth Avenue, con la nuova ala protesa verso Central Park.

Il MET ha altre due sedi, il Met Breuer, per l'arte contemporanea, e i Met Cloisters, a nord di Manhattan dedicati all'arte e all'architettura europea medievale.

Tutte e tre le sedi hanno dovuto chiudere il 13 marzo durante la prima ondata della pandemia, quando New York era il centro dell’uragano del virus negli Stati Uniti.

La riapertura, il 29 agosto - un mese dopo il previsto - ha lasciato un gap di redditività difficile da superare, che ha costretto a rivalutare il deficit previsto. Il museo ha anche dovuto sospendere le celebrazioni del 150 ° anniversario a giugno.

“Dobbiamo considerare tutte le opzioni. Nessuno di noi ha un’idea chiara su come si evolverà la pandemia, ed è per questo che sarebbe inappropriato non considerare di vendere qualche opera d’arte” ha detto Max Hollein, direttore del Met.

Nonostante gli sforzi della nuova Amministrazione per combattere la pandemia, i dati sull'incidenza del virus nel Paese (quasi 450.000 morti, 26,5 milioni di casi) offuscano ogni previsione.

L’Associazione Direttori dei Musei d'arte, per ridurre l’effetto della pandemia sui bilanci museali, ha modificato le sue scrupolose regole per disporre delle opere in cambio di liquidità, allentando per due anni una procedura che fino allo scoppio della pandemia era molto più rigida.

Questo anche perchè in cattive acque non vi è solo il Met, ma anche il Brooklyn Museum of Art, l'Everson Museum of Art di Syracusa (New York State), i Newfields di Indianapolis e, più recentemente, il Baltimore Museum of Art, in crisi per 65 milioni di dollari.

La vendita delle proprie opere d’arte , fino ad oggi considerata immorale adesso è diventata una necessità forzata. In questo modo il Brooklyn Museum of Art, il primo ad approfittare della moratoria, ha incassato dall'autunno 31 milioni di dollari, grazie all'asta di pezzi negli USA e in Europa.

 

 

Commenti
    Tags:
    coronavirusnew yorkmetropolitan museum of art di new york
    Loading...
    Loading...
    in evidenza
    Justine Mattera senza reggiseno Wanda Nara, fitness da urlo

    Sport

    Justine Mattera senza reggiseno
    Wanda Nara, fitness da urlo

    i più visti
    in vetrina
    Primo arbitro donna in serie B: Maria Marotta, debutto storico. Sognando la A

    Primo arbitro donna in serie B: Maria Marotta, debutto storico. Sognando la A


    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Ferrari svela la 812 Competizione e 812 Competizione A

    Ferrari svela la 812 Competizione e 812 Competizione A


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.