A- A+
Esteri
Cresce il rischio escalation Nato-Mosca. Mig russi nello spazio aereo polacco

Guerra Ucraina: i caccia russi entrano nello spazio aereo polacco

L'invasione russa dell'Ucraina è giunta al 356esimo giorno: e questa mattina è riecheggiata di nuovo la sirena d'allarme a Kiev. L'allerta aerea è durata circa due ore. 

Il ministero della Difesa olandese ha riferito che due suoi caccia F-35 hanno intercettato una formazione di tre aerei militari russi sopra la Polonia e li hanno scortati fuori da tale spazio aereo. Secondo il ministero i velivoli russi arrivavano da Kalilingrad, l'exclave russa sul mar Baltico tra Polonia e Lituania.

Stoltenberg: "I jet non sono urgenti, ora serve consegnare i tank"

"La priorità ora è consegnare i tank, i Leopard e gli altri che sono stati promessi,  nonché i veicoli blindati di fanteria. Ed è quello che stanno facendo gli alleati. Poi bisogna far sì che ci siano le munizioni. I jet non sono la questione più urgente ora, ma la conversazione è in corso perché le necessità dell'Ucraina evolvono con l'evolversi della guerra". Lo ha detto il segretario generale della Nato Jens Stoltenberg aprendo l'incontro a Bruxelles del formato di Ramstein. 

Iscriviti alla newsletter
Tags:
aggiornamentiguerrarussiaucraina





in evidenza
Gelo e neve per tutto marzo (e oltre), primavera "pazza"

Inverno continuo

Gelo e neve per tutto marzo (e oltre), primavera "pazza"


in vetrina
Chiara Ferragni da Fazio: i meme più divertenti sull'intervista

Chiara Ferragni da Fazio: i meme più divertenti sull'intervista


motori
Nuova Renault 4, rinasce crossover 100% elettrico

Nuova Renault 4, rinasce crossover 100% elettrico

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.