A- A+
Esteri
Guerra Ucraina, Putin riparla di negoziati. La Romania smentisce Zelensky

Russia: "Pronti a negoziati, ma senza condizioni e riconoscendo la realtà esistente"

La Russia è pronta a negoziati con l'Ucraina, ma senza precondizioni e sulla base della realtà esistente. Lo ha riferito il vice ministro degli Esteri della Federazione, citato dalla Tass. "Sì, i classici dicono che qualsiasi ostilità finisce con i negoziati, e naturalmente abbiamo già detto che saremo pronti per tali negoziati. Ma solo per negoziati senza precondizioni, negoziati basati sulla realtà esistente, negoziati che tengano conto di quegli obiettivi, che sono stati annunciati pubblicamente da noi", ha detto il vice ministro degli Esteri, Serghei Vershinin, in un'intervista al canale televisivo Zvezda ripresa dalla Tass. 

La Russia ha intanto condotto un massiccio attacco con decine di missili contro siti energetici in Ucraina. Secondo Kiev, due hanno attraversato lo spazio aereo della Romania e, quindi, della Nato, circostanza smentita da Bucarest. "L'Ucraina ha perso al momento il 44% della sua capacità di produrre energia nucleare, il 75% di quella delle centrali termiche e il 33% di quella dei propri impianti di cogenerazione", ha riferito il primo ministro ucraino Denys Chmygal. "La grande maggioranza degli ucraini continua ad aver accesso al riscaldamento, all'acqua e all'elettricità", ha aggiunto. "Ci sono abbastanza risorse per superare l'inverno". L'Aiea, l'agenzia internazionale dell'energia atomica, ha precisato in una nota che un reattore della centrale nucleare di Khmelnytskyi, nell'ovest del Paese, è stata fermata a causa dell'instabilità della rete elettrica. 

"Missili sulla Romania". Zelensky smentito da Bucarest

Secondo La Stampa, a Putin restano dieci giorni per decidere il futuro del conflitto. Il 21 febbraio il discorso alle camere riunite, e a Mosca circolano voci di “annunci clamorosi”. Lo zar potrebbe lanciare la nuova offensiva o tentare di convincere i russi che tutto va secondo i piani, spiega La Stampa. Mentre Repubblica racconta dei missili russi su Moldavia e Romania, con il rischio che lo scontro si allarghi ufficialmente anche all'Unione europea. I Kalibr partiti dal Mar Nero hanno sconfinato prima di virare verso l’Ucraina. Zelensky denuncia: “È successo anche in Romania, una sfida alla Nato. Bisogna fermarli”. Ma Bucarest smentisce.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
guerra ucrainaterza guerra mondialevladimir putin





in evidenza
Elodie-Annalisa per reggere l'urto del post-Amadeus. E poi...

Carlo Conti a Sanremo

Elodie-Annalisa per reggere l'urto del post-Amadeus. E poi...


in vetrina
Milano, inaugurato il primo murale in Italia dello street artist Obey

Milano, inaugurato il primo murale in Italia dello street artist Obey


motori
Alfa Romeo: Glynn Bloomquist e la sua 33 Stradale unica

Alfa Romeo: Glynn Bloomquist e la sua 33 Stradale unica

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.