A- A+
Esteri
Dieselegate, al via la class action contro Mercedes

Dieselgate: Mercedes-Benz affronta questa settimana un'azione collettiva

Quasi 3.000 proprietari di veicoli diesel in Germania hanno aderito a un'azione collettiva contro Mercedes-Benz in relazione al lungo scandalo sulle emissioni di ossidi di azoto. Lo riferisce la Dpa. Le prime udienze si terranno martedì in un tribunale di Stoccarda, la città in cui ha sede l'azienda. Alla fine di giugno, 2.804 proprietari di Mercedes-Benz avevano aderito all'azione collettiva promossa dalle associazioni di consumatori organizzate nell'associazione nazionale Vzbv.

Mercedes-Benz è accusata di aver manipolato deliberatamente i livelli di emissioni dei gas di scarico durante i test, nascondendo così il livello di emissioni in condizioni di guida reali. Ad alcuni veicoli è stato successivamente vietato l'uso di strade in alcune città tedesche, riducendo il loro valore.

Iscriviti alla newsletter
Commenti
    Tags:
    mercedes





    in evidenza
    Affari in rete

    Guarda la gallery

    Affari in rete

    
    in vetrina
    Boom per Salone del Mobile 2024 e Fuorisalone: i numeri tornano ai livelli pre Covid

    Boom per Salone del Mobile 2024 e Fuorisalone: i numeri tornano ai livelli pre Covid


    motori
    Kia, l’artista Richard Boyd-Dunlop firma il Camouflage del pick up Tasman

    Kia, l’artista Richard Boyd-Dunlop firma il Camouflage del pick up Tasman

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.