A- A+
Esteri
L'Europa torna sovranista con Jansa. Schiaffo a Biden, incognita post Merkel

"Imporre immaginari valori europei potrebbe portare al collasso dell'Unione europea". Non lo ha detto un outsider o qualcuno che non l'Ue non ci ha nulla a che fare, ma il neo presidente di turno del Consiglio europeo. Già, l'iper sovranista Janez Jansa, primo ministro sloveno, ha preso possesso del ruolo lo scorso 1° luglio e lo manterrà fino al prossimo 31 dicembre. Non proprio il momento ideale, per avere un piccolo Viktor Orban alla guida del Vecchio Continente, ma tant'è.

L'Europa diventa sovranista, proprio quando arriva Biden e se ne va Merkel

Jansa, che è fidato amico del vero Orban, è anche un fan sfegatato di Donald Trump. Proprio ora, che Joe Biden con il reente G7 di Cornovaglia e la visita a Bruxelles ha rilanciato la partnership tra i due storici alleati delle due sponde dell'Atlantico, dopo i lunghi anni di latitanza (se non ostilità) del tycoon newyorkese. E, ancora, proprio ora che Angela Merkel (la vera equilibratrice della politica europea degli ultimi lustri) si appresta a ritirarsi dopo le elezioni in Germania del prossimo settembre.

Jansa si schiera con Orban sulla legge contro i Lgbtqia+

Proprio ora, tocca a Jansa, che potrebbe ridare voce ai sovranisti dei vari paesi europei, proprio quando Biden cercava di rilanciare il multilateralismo perduto. I primi segnali non sono stati esattamente confortanti, con jansa che si muove in senso opposto della Commissione europea di Ursula von der Leyen. In particolare schierandosi a fianco dell'Ungheria dopo l'imposizione della legge per impedire la rappresentazione di persone Lgbtqia+ nei contenuti destinati ai minori.

Il semestre di Jansa spinge i sovranisti europei, da Le Pen a Salvini e Meloni

Una legge criticata da tutte le istituzioni europee e dalla maggior parte dei leader europei, ma non da Jansa, che parla invece di un'imposizione di punti di vista estranei da parte dei Paesi occidentali. Musica per le orecchie di Orban e non solo, anche per gli italiani Matteo Salvini e Giorgia Meloni, che nei giorni scorsi hanno firmato la cosiddetta "carta dei valori" dei sovranisti europei insieme ad altri partiti dei vari paesi membri, tra cui  i belgi del Vlaams Belang, il Pis polacco, il Fpoe austriaco e il Rassemblement national di Marine Le Pen.

Iscriviti alla newsletter
Commenti
    Tags:
    jansasovranismoeuropajoe biden
    in evidenza
    Ciclone al Sud, sole al Nord Il meteo divide l'Italia in due

    Come sarà il weekend

    Ciclone al Sud, sole al Nord
    Il meteo divide l'Italia in due

    i più visti
    in vetrina
    Ferrovie dello Stato, al via un nuovo modello per cantieri più sostenibili

    Ferrovie dello Stato, al via un nuovo modello per cantieri più sostenibili


    casa, immobiliare
    motori
    Auto Europa 2022, Qashqai è la vettura più votata dalla Giuria Popolare.

    Auto Europa 2022, Qashqai è la vettura più votata dalla Giuria Popolare.


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.