A- A+
Esteri
Nizza, una notte davanti alla cattedrale. Così Brahim ha preparato l'attacco

Attentato Nizza: fermato un uomo che ha avuto contatti con Brahim Aoussaoui, che ieri ha ucciso tre persone nella cattedrale della città francese

Un uomo di 47 anni è stato fermato dalla polizia giovedì sera a Nizza per aver avuto contatti con Brahim Aoussaoui, il 21enne che ha attaccato la cattedrale ieri mattina e ucciso tre persone. Il fermato aveva avuto contatti con lui il giorno prima. 

Brahim Aoussaoui, il 21enne tunisino, che ha attaccato ieri mattina la chiesa di Nizza, uccidendo tre persone, aveva detto al fratello, che si trova in Tunisia, di "voler passare la notte davanti alla cattedrale". "Mi ha anche inviato una foto dell'edificio", ha raccontato il fratello ai microfoni di Al Arabiya dalla casa dov'è cresciuto Aoussaoui, nella cittadina di Bouhajla, a 190 km a sud della capitale Tunisi. "Quello che abbiamo visto nelle immagini è lui, il nostro figlio", ha confermato la famiglia, che vive in povertà. "Mi telefonò al suo arrivo in Francia", ha raccontato la madre. Un vicino di casa ha invece spiegato che prima di lasciare il Paese "aveva fatto diversi lavori". La polizia subito dopo l'attacco, aveva arrestato l'uomo per l'assalto all'arma bianca in cattedrale, che ferito, era stato portato in ospedale ed ora è ricoverato in terapia intensiva.

Ricordiamo che dopo le parole di Emmanuel Macron sull'islam politico e le polemiche con la Turchia di Erdogan, sono avvenuti nuovi attentati sul territorio francese. A Nizza, nella cattedrale di Notre Dame nel centro della città, alle ore 9.00, un uomo munito di coltello ha assalito diverse persone. Morti un uomo, il guardiano della cattedrale, e due donne: una di esse è stata decapitata e l'altra, gravemente ferita nella chiesa, nonostante sia riuscita a fuggire e rifugiarsi in un bar, non ce l'ha fatta . Diversi i feriti, tra cui uno in gravi condizioni. L'attentato è avvenuto durante le giornate di celebrazione nel mondo islamico della nascita del Profeta Maometto.

Macron arriva a Nizza

Il presidente francese Emmanuel Macron è arrivato alla cattedrale di Nizza, teatro dell'attentato stamane da parte di un estremista che, urlando "Allah è grande", ha fatto tre morti

Uomo armato ucciso ad Avignone: ha urlato Allah Akbar

Inoltre un uomo armato di coltello ha cercato di assalire dei poliziotti in una strada di Avignone urlando Allah  Akbar due ore dopo l'assalto nella chiesa di Notre Dame a Nizza, ha confermato il ministero degli Interni. L'assalitore, sarebbe morto per le ferite riportate dopo essere stato colpito da proiettili d'arma da fuoco della polizia, ha aggiunto Europe 1.

A Gedda, in Arabia Saudita, attaccata guardia del consolato francese

Gedda è un moderno polo commerciale e un punto di passaggio per i pellegrinaggi verso le città sacre dell'Islam.

Il sindaco: "E' terrorismo. Serve il pugno duro"

La polizia ha fatto irruzione sparando almeno sette colpi. Il sindaco della città, Christian Estrosi, ha dichiarato:" "Non abbiamo dubbi che si tratti di un attentato: l'assalitore, quando veniva ricoverato, non faceva altro che gridare 'Allah Akbar, Allah Akbar". Nizza fu teatro il 14 luglio del 2016 un terrificante attentato: un camion di consegne si lanciò contro la folla che partecipava alle celebrazioni della festa nazionale sul Lungomare, la celebre Promenade des Anglais. Il bilancio fu tragico: 84 morti. "Dobbiamo applicare il pugno duro. Non se ne può più. Ci vuole il pugno duro, va sconfitto il nemico: l'islamofascismo", ha attaccato il sindaco Estros. Inoltre ha chiesto la chiusura di tutte le chiese, i luoghi di culto e tutti i luoghi pubblici sensibili, nella città dopo l'attacco alla cattedrale in cui hanno perso la vita tre persone. "Ho chiesto che tutte le chiese siano chiuse, che tutti i luoghi di culto siano chiusi, che tutti i luoghi pubblici dove c'è allarme, asili nido o simili, siano chiusi per il momento", ha detto il primo cittadino. "Abbiamo bisogno di rinforzi significativi per proteggere l'intera città, rassicurare la popolazione di Nizza", ha aggiunto.

Allerta alta in tutto il Paese

Il premier francese, Jean Castex, ha dichiarato "la massima allerta terrorismo" in tutto il Paese dopo l'attacco alla cattedrale di Nizza. Afferma inoltre che "la risposta del governo sarà ferma, immediata e implacabile", annunciando la reazione dell'esecutivo al "tanto barbaro attacco quanto codardo" alla cattedrale di Nizza. 

La testimonianza

Una testimone Fabrice Viriglio, proprietario di un'agenzia assicurazione accanto alla cattedrale di Nizza dell'attentato avvenuto stamattina dice che "la rabbia in Francia sta montando. Da giorni si avvertiva qui a Nizza un'esasperazione palpabile."-continua-"Mi sono rintanato dentro l'ufficio perchè vedevo la gente correre. Ho sentito sette colpi d'arma da fuoco e ho avuto molta paura".

Condanna dell'attentato da parte del governo turco

La Turchia "condanna fermamente l'attacco selvaggio" nella cattedrale di Nizza. Lo rende noto il ministero degli Esteri turco che esprime la sua solidarietà alla Francia. "Condanniamo fermamente l'attacco compiuto oggi all'interno della chiesa di Notre-Dame a Nizza e porgiamo le nostre condoglianze ai parenti delle vittime", ha dichiarato il ministero degli Esteri turco in un comunicato stampa.

La condanna del Consiglio francese del culto musulmano

Il Consiglio francese del culto musulmano condanna "con forza l'attentato terroristico" di Nizza. "Insegno di lutto e di solidarieta' alle vittime e i loro cari", si legge su Twitter, invita i "musulmani di Francia ad annullare tutte le festivita' della festa del Malwid."

 

 

 

 

Cordoglio da parte di tutte le forze Europee

"Il vile attacco che si è consumato a Nizza non scalfisce il fronte comune a difesa dei valori di libertà e pace. Le nostre certezze sono più forti di fanatismo, odio e terrore. Ci stringiamo ai familiari delle vittime e ai nostri fratelli francesi. Nous Sommes Unis!". Lo scrive il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, su Twitter.

Sempre su Twitter il presidente del Parlamento europeo David Sassoli, esprime vicinanza alla Francia:"Sono profondamente turbato e rattristato dalla notizia dell'orribile attentato a Nizza. Questo dolore è sentito da tutti noi in Europa. Abbiamo il dovere di stare insieme contro la violenza e contro coloro che cercano di incitare e diffondere l’odio”.

"Tutta la mia solidarietà alla Francia e ai francesi. I miei pensieri vanno alle vittime dell'abominevole attacco di Nizza e ai loro cari. Tutta l'Europa è con voi". Lo scrive il presidente del Consiglio europeo, Charles Michel su Twitter.

Francia: Estrosi chiede chiusura chiese e asili a Nizza

Il sindaco di Nizza, Christian Estrosi, ha chiesto la chiusura di tutte le chiese, i luoghi di culto e tutti i luoghi pubblici sensibili, nella citta' dopo l'attacco alla cattedrale in cui hanno perso la vita tre persone. "Ho chiesto che tutte le chiese siano chiuse, che tutti i luoghi di culto siano chiusi, che tutti i luoghi pubblici dove c'e' allarme, asili nido o simili, siano chiusi per il momento", ha detto il primo cittadino. "Abbiamo bisogno di rinforzi significativi per proteggere l'intera citta', rassicurare la popolazione di Nizza", ha aggiunto.

Francia: Consiglio musulmani sospende festa nascita profeta

Il Consiglio francese per il culto musulmano "condanna fermamente l'attacco terroristico avvenuto nei pressi della Basilica di Notre-Dame a Nizza". "In segno di lutto e di solidarieta' con le vittime e i loro cari, invito i musulmani di Francia a cancellare tutti i festeggiamenti del festival Mawlid", che si terra' quest'anno il 28 e 29 ottobre. Quest'anno la nascita di Maometto viene celebrata proprio in questa 'due giorni' di fine ottobre. 

Nizza: Macron, militari antiterrorismo da 3mila a 7mila

Il presidente francese, Emmanuel Macron, ha annunciato il passaggio da 3.000 a 7.000 dei militari dell'operazione 'Sentinelle', preposta alla sorveglianza armata antiterrorismo ad opera dell'esercito. Dal 2015, dopo gli attentati, i militari sono stati chiamati di rinforzo per la sorveglianza nelle strade e ai luoghi sensibili.

Iscriviti alla newsletter
Commenti
    Tags:
    nizzaattentato nizzaattentato avignonebrahim aoussaouifrancia attentatodecapitazione nizza
    in evidenza
    Neve e gelo all'assalto dell'Italia Le previsioni sono da brivido

    Meteo, offensiva siberiana

    Neve e gelo all'assalto dell'Italia
    Le previsioni sono da brivido

    i più visti
    in vetrina
    Kendall Jenner sfida meteo, neve e gelo in bikini nero. Guarda che stivali!

    Kendall Jenner sfida meteo, neve e gelo in bikini nero. Guarda che stivali!


    casa, immobiliare
    motori
    Fiat Panda, regina incontrastata delle auto usate vendute online

    Fiat Panda, regina incontrastata delle auto usate vendute online


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.