A- A+
Esteri
Omicidio Abe, insicurezza e cordoglio: cambiamento storico per il Giappone

"L'uccisione dell'ex Primo Ministro Shinzo Abe ha sconvolto il popolo giapponese". A parlare ad Affaritaliani.it è Andrea Pressello del National Graduate Institute for Policy Studies di Tokyo. "Uno dei motivi è che si trattava di un politico noto e potente, in grado di garantire la stabilità politica del Paese durante la sua premiership (2012-2020), la più lunga del Giappone postbellico. Nonostante alcune decisioni e politiche della sua amministrazione siano state criticate (come la nuova legislazione sulla sicurezza introdotta nel 2015, le sue politiche economiche e la sua postura nei confronti della Russia), una delle principali eredità dell'ex Primo Ministro Abe è il suo importante contributo alla trasformazione del tradizionale pacifismo passivo del Giappone del dopoguerra in un pacifismo proattivo. La sua amministrazione è stata anche piuttosto efficace nel migliorare il ruolo e l'immagine internazionale del Giappone, anche rafforzando le relazioni di Tokyo con gli Stati Uniti, lanciando un'importante iniziativa di politica estera come il concetto di Indo-Pacifico libero e aperto e contribuendo allo sviluppo del Dialogo Quadrilaterale sulla Sicurezza (QUAD)", dice Pressello.

C'è anche un'altra ragione alla base dello shock provato dal popolo giapponese, secondo Pressello: "il fatto che l'uccisione di Abe ha aumentato drammaticamente il senso di insicurezza. Finora, questo senso di insicurezza era principalmente il risultato del clima di tensione intorno al Giappone, dove Cina, Corea del Nord e, più recentemente, Russia hanno agito in modo sempre più ostile. Dopo l'attacco di venerdì, anche il senso di sicurezza dei giapponesi in patria è stato minato. L'attacco è stato un raro caso di violenza politica e di uso di armi in Giappone, un Paese che da tempo gode della reputazione di essere un luogo sicuro con un tasso di criminalità piuttosto basso".

Come ricorda sempre Pressello, ci sono anche dei risvolti politici. "Con le elezioni per la Camera Alta previste per domenica, molti prevedono che il forte impatto sugli elettori dell'attentato si rifletterà in un aumento del sostegno al Partito Liberal Democratico (LDP), di cui Abe era un politico molto influente e leader della più grande fazione interna", sottolinea l'esperto. "Una delle implicazioni di una significativa vittoria elettorale del LDP sarebbe che il governo del Primo Ministro Kishida si troverebbe in una posizione più forte per tentare di rivedere l'articolo 9 della Costituzione pacifista giapponese e per realizzare il proposto aumento delle spese per la difesa del Giappone, entrambi obiettivi politici a lungo sostenuti e risolutamente promossi da Abe".

"In questo senso, l'accresciuto senso di insicurezza attualmente avvertito dal popolo giapponese e il suo cordoglio per uno dei leader più importanti del Giappone del dopoguerra, brutalmente assassinato venerdì, potrebbero contribuire in modo significativo a spianare la strada alla realizzazione di cambiamenti storici in Giappone", conclude Pressello. "Questa sarebbe l'ultima eredità dell'ex Primo Ministro Abe".   

Iscriviti alla newsletter
Commenti
    Tags:
    giapponeomicidio abeshinzo abe





    in evidenza
    La sua prima volta senza la Formula 1? Cos'ha fatto la star di Sky Sport

    Nostalgia Masolin

    La sua prima volta senza la Formula 1? Cos'ha fatto la star di Sky Sport

    
    in vetrina
    Dal “quanto mi armi” di Zelensky a Salvini come Geolier: i meme più divertenti

    Dal “quanto mi armi” di Zelensky a Salvini come Geolier: i meme più divertenti


    motori
    Škoda Enyaq 2024: potenza, ricarica rapida, autonomia estesa, eco-friendly

    Škoda Enyaq 2024: potenza, ricarica rapida, autonomia estesa, eco-friendly

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.