A- A+
Esteri
Polonia, multa di 1 mln al giorno dalla Corte Ue

Polonia multata dalla Corte di giustizia dell'Unione europea, condannata al versamento di un milione di euro al giorno

La Corte di giustizia dell'Unione europea ha condannato la Polonia a pagare alla Commissione europea una pena di un milione di euro al giorno per non aver sospeso l'applicazione delle disposizioni della normativa nazionale relative, in particolare, alle materie di competenza della Sezione disciplinare della Corte Suprema. "L'osservanza delle misure cautelari disposte il 14 luglio 2021 è necessaria al fine di evitare un danno grave e irreparabile all'ordinamento giuridico dell'Unione europea e ai valori sui quali tale Unione si fonda, in particolare quello dello Stato di diritto", si legge in una nota della Corte.

Varsavia: da Corte Ue ricatti e usurpazione

Il viceministro della Giustizia polacco, Sebastian Kaleta, ha definito "un ricatto" la multa inflitta di un milione di euro inflitta dalla Corte di Giustizia dell'Ue non aver ottemperato all'ordinanza di chiusura della Camera disciplinare della Corte suprema. "La Corte di giustizia disprezza e ignora completamente la Costituzione polacca e le sentenze della Corte costituzionale. Agisce al di fuori dei suoi poteri e abusa delle sanzioni economiche e di altre misure provvisorie", ha affermato Kaleta, in un post diffuso sui social network. "Questa è la nuova fase di un'operazione per impedire la sovranità della Polonia nel proprio sistema statale, è usurpazione e ricatto", ha concluso il viceministro.

Commenti
    Tags:
    polonia





    in evidenza
    Al via le riprese del primo docufilm sulla vita privata di Alberto Sordi

    Guarda le immagini

    Al via le riprese del primo docufilm sulla vita privata di Alberto Sordi

    
    in vetrina
    Milano/ Nuovo flagship store per Swarovski: oltre 500 metri quadri in Duomo

    Milano/ Nuovo flagship store per Swarovski: oltre 500 metri quadri in Duomo


    motori
    DS Automobiles, ordinabili in Italia le nuove Hybrid: DS 3 e DS 4

    DS Automobiles, ordinabili in Italia le nuove Hybrid: DS 3 e DS 4

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.