A- A+
Esteri
Trump first, America second. Donald attacca la Siria per coprire i suoi errori

Donald Trump ha deciso di nascondere lo sporco. Ma invece del tappeto ha usato le bombe. L'attacco alla Siria, motivato dalla necessaria reazione del mondo libero all'orrore delle armi chimiche che sarebbero state utilizzate dal regime di Assad, serve al presidente degli Stati Uniti soprattutto per affrancarsi dal pantano interno in cui si è ritrovato a soli tre mesi dalla sua elezione alla Casa Bianca.

Il fallimento sull'Obamacare brucia, tantissimo. Lo smantellamento della riforma della sanità di Barack Obama era tra i capisaldi della campagna elettorale di Trump. E il neo presidente ha dovuto disattendere la promessa che aveva fatto agli elettori repubblicani. Altro caso spinoso: la Corte Suprema. Anche in quel caso l'inquilino della Casa Bianca sta faticando più del previsto.

Con i raid in Siria, Trump cerca probabilmente di ottenere un altro risultato: quello di disallinearsi dalla Russia. L'inchiesta sui presunti legami del tycoon e del suo team con il Cremlino preoccupa e non poco il presidente. Attaccare Assad, da sempre vicino a Mosca, dà il messaggio che Trump non è eterodiretto da Vladimir Putin. Il problema ora sarà capire le conseguenze e la portata dell'attacco. E' solo un attacco "una tantum", come hanno detto a Washington, oppure è il preludio a un'azione più concreta? Una cosa è certa: Trump ha disatteso le sue promesse elettorali di non interventismo in Medio Oriente. E lo slogan America First? Va rivisto: al massimo è America Second. Per primo viene sempre Donald Trump.

twitter11@LorenzoLamperti

Tags:
donald trumpsiria
in evidenza
Carolina, la musa del calcio Regina della serie B in tv

Stramare, nuova Diletta

Carolina, la musa del calcio
Regina della serie B in tv

i più visti
in vetrina
Meteo inverno 2021 2022, sarà l'anno della neve in pianura. Tanta, tantissima

Meteo inverno 2021 2022, sarà l'anno della neve in pianura. Tanta, tantissima


casa, immobiliare
motori
Nissan svela il nuovo veicolo commerciale leggero Townstar

Nissan svela il nuovo veicolo commerciale leggero Townstar


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.