A- A+
Esteri
Ucraina, droni kamikaze su Zaporizhzhia. Dagli Usa nuovo invio di armi

Guerra Russia Ucraina, le ultime notizie di sabato 15 ottobre 

Non s'arresta il conflitto tra Russia e Ucraina, giunto ormai al suo 234esimo giorno. Secondo quanto riferito da Kiev il direttore dell'orchestra del teatro di Kherson, Yuriy Kerpatenko, è stato ucciso dagli occupanti russi per essersi rifiutato di collaborare con loro. Lo denuncia il ministero della Cultura e dell'Informazione ucraino spiegando che Kerpantenko è stato ucciso nella sua abitazione dopo non aver voluto partecipare al concerto che i russi volevano organizzare nella città occupata in occasione della giornata internazionale della musica, il primo ottobre scorso. Intanto gli Usa hanno annunciato l'invio di un nuovo pacchetto di armi, e i russi continuano ad attaccare con droni kamikaze la città di  Zaporizhzhia. 

Ucraina: Kherson, ucciso direttore orchestra che si è rifiutato suonare concerto russi

Il direttore dell'orchestra del teatro di Kherson, Yuriy Kerpatenko, è stato ucciso dagli occupanti russi per essersi rifiutato di collaborare con loro. Lo denuncia il ministero della Cultura e dell'Informazione ucraino spiegando che Kerpantenko è stato ucciso nella sua abitazione dopo non aver voluto partecipare al concerto che i russi volevano organizzare nella città occupata in occasione della giornata internazionale della musica, il primo ottobre scorso. Secondo quanto riferisce il sito euromaidanpress, i russi volevano che l'orchestra da camera Hileya, che Kerpatenko conduceva, partecipasse al concerto che doveva dimostrare "il ritorno alla vita pacifica" nella città occupata, che Vladimir Putin si era appena annessa sulla base dei referendum farsa. Sin dall'inizio della guerra, il musicista si era rifiutato di lasciare la città ed aveva apertamente dimostrato le sue posizioni in difesa dell'Ucraina.

Ucraina: nuove armi dagli Usa, aiuti per 725 milioni di dollari

Il governo americano ha annunciato nuove consegne di armi all'Ucraina per un valore totale di 725 milioni di dollari. Il pacchetto include ulteriori sistemi lanciarazzi a elevata mobilità Himars, munizioni, veicoli corazzati e forniture mediche. Ad annunciarlo è stata la Casa Bianca. "Continueremo a stare a fianco del popolo ucraino mentre difende la sua libertà e indipendenza con un coraggio straordinario e una determinazione illimitata. Le forniture che stiamo offrendo sono accuratamente calibrate per fare la differenza sul campo di battaglia per l'Ucraina", ha dichiarato il segretario di Stato americano Antony Blinken. Le armi provengono dalle scorte del Pentagono, ha reso noto il Dipartimento di Stato americano. Il valore complessivo dell'assistenza militare totale degli Stati Uniti all'Ucraina dall'inizio del mandato del presidente Joe Biden sale così a 18,3 miliardi di dollari.

Ucraina: Lukashenko, 'soluzione possibile in una settimana'

La soluzione al conflitto in Ucraina può essere trovata in una settimana. Lo ha sottolineato il presidente bielorusso, Aleksander Lukashenko, in un'intervista all'emittente statunitense Nbc. "Dipende tutto da Stati Uniti e Regno Unito. Se domani vi rendete conto che dobbiamo sederci al tavolo dei negoziati e trovare una soluzione, credetemi, la troveremo entro una settimana", ha affermato. Lukashenko ha poi ribadito che la Bielorussa non ha preso parte all' "operazione militare speciale" russa in Ucraina e non lo farà in futuro. "In primo luogo, nessuno, e qui intendo la Russia, ci chiede di partecipare a questa operazione e non lo faremo. Lo abbiamo sempre detto. A quanto pare, non volete sentirci. Bene, sono affari vostri", ha detto.

Ucraina: Onu, 'accordo su grano può essere ampliato'

L'accordo sulle esportazioni di grano dall'Ucraina, in scadenza il mese prossimo, sarà prorogato e "potenzialmente" ampliato. Lo ha annunciato il coordinatore delle Nazioni Unite per l'Iniziativa sul grano del Mar Nero, il sudanese Amir Mahmoud Abdulla, in un'intervista a Politico. "Non c'è niente che mi dia ragione di credere che non sarà esteso. Tutto ciò che ho sentito suggerirebbe che non solo sarà esteso ma potenzialmente ampliato", ha detto Abdulla. Secondo il coordinatore, Mosca e Kiev hanno avanzato richieste per l'estensione dell'accordo, con la Russia che chiede di essere autorizzata a riprendere le esportazioni di ammoniaca e l'Ucraina che vuole estendere l'accordo per più di un anno e includere il porto della città di Mykolaiv nell'intesa.

Ucraina: attacchi in nottata su Zaporizhzhia, 5 droni intercettati a Dnipropetrovsk

Diverse regioni dell'Ucraina sono state bersagli di attacchi la notte scorsa, secondo quanto riportato dalle autorità locali. Nella città di Zaporizhzhia sono state colpite alcune infrastrutture e si sono sviluppati incendi. Il governatore Oleh Staruch ha esortato la popolazione ad andare nei rifugi. Cinque droni di fabbricazione iraniana sono stati intercettati nella vicina regione di Dnipropetrovsk. Nella stessa area però più di 50 proiettili di artiglieria sparati da lanciarazzi e artiglieria pesante hanno colpito il distretto di Nikopol. Due persone sono rimaste ferite.

 

Iscriviti alla newsletter
Tags:
droniucrainausa





in evidenza
Affari in rete

Guarda la gallery

Affari in rete


in vetrina
Djokovic re del tennis e del vino: "Produciamo syrah e chardonnay"

Djokovic re del tennis e del vino: "Produciamo syrah e chardonnay"


motori
Ayrton Senna Forever: Omaggio al Campione al MAUTO

Ayrton Senna Forever: Omaggio al Campione al MAUTO

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.