A- A+
Esteri
Ucraina, licenziata dal Metropolitan di New York: soprano russa vuole i danni
Netrebko e Putin nel 2008

Soprano russa fa causa al Metropolitan Opera di New York che le cancellò il concerto

Anna Netrebko, la celebre soprano russa criticata per il suo sostegno in passato al presidente russo Vladimir Putin, ha denunciato e chiesto decine di migliaia di dollari in danni al Metropolitan Opera e all'amministratore delegato del teatro newyorkese, Peter Gelb, per aver cancellato le sue esibizioni. Nonostante in realtà Netrebko avesse condannato la guerra in Ucraina, ma non il presidente russo.

La causa è stata depositata presso la Corte distrettuale degli Stati Uniti a New York, riferisce l'Associated Press. Netrebko chiede un risarcimento di almeno 360mila dollari perchè sostiene le azioni del Metropolitan Opera le hanno causato "un'intensa angoscia mentale e disagio emotivo", e anche "depressione, umiliazione, imbarazzo, stress e ansia".   

A sentire i legali della cantante, il Metropolitan Opera e Peter Gelb hanno usato Netrebko "come capro espiatorio nella loro campagna per prendere le distanze dalla Russia e sostenere l'Ucraina"; ma in questo modo la reputazione della cantante è stata distrutta, perchè anche altri teatri e istituzioni culturali negli Stati Uniti hanno smesso di collaborare con lei. Secondo la denuncia, Netrebko ha anche dovuto svendere un appartamento a New York   

La soprano, che ha anche la cittadinanza austriaca, nel 2014 donò denaro a un teatro nella città di Donetsk, in Ucraina orientale, e si fece fotografare con una bandiera dei ribelli filo-russa. Dopo che la Russia ha invaso l'Ucraina nel febbraio 2022, fu esortata dal teatro a prendere posizione contro Putin e la guerra; alla fine si fece convincere e accettò di condannare il conflitto, senza però contestare il presidente russo e dunque fu defenestrata dal Met che, un mese dopo l'invasione, cancellò tutte le sue esibizioni successive. 

Iscriviti alla newsletter
Tags:
concertoguerra ucrainametropolitannetrebkovladimir putin





in evidenza
Affari va in rete

MediaTech

Affari va in rete


in vetrina
Mama Industry, la rivoluzione nella consulenza delle PMI: intervista al fondatore Marco Travaglini

Mama Industry, la rivoluzione nella consulenza delle PMI: intervista al fondatore Marco Travaglini


motori
DS Automobiles svela la Collection Antoine de Saint-Exupéry

DS Automobiles svela la Collection Antoine de Saint-Exupéry

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.