A- A+
Esteri
Ucraina, Macron: "Rimango in contatto con Putin, prossimi giorni più duri”

Ucraina, Macron parla alla nazione: "Rimango in contatto con Putin"

Durante il discorso tv alla nazione sulla guerra in Ucraina, Emmanuel Macron ha confermato di essere “in costante dialogo con Vladimir Putin dal 2017”. Il presidente francese ha aggiunto: “ Biden, il presidente degli Stati Uniti, ha espresso la sua disponibilità a negoziare. Quindi Putin, da solo e deliberatamente, rinunciando uno per uno a tutti impegni presi davanti alla comunità delle nazioni, ha scelto la guerra".

Macron ha chiarito che il presidente russo Vladimir Putin “ha scelto la guerra da solo e in modo deliberato, rinnegando i suoi impegni. Questa guerra non è un conflitto fra Nato e Occidente da una parte e Russia dall'altra” perché, ha specificato il presidente, “né la Francia, né l'Europa, né l'Alleanza atlantica hanno voluto questa guerra e non sono in guerra contro la Russia”. Macron ha poi reso omaggio al popolo ucraino e al suo presidente: "Volodymyr Zelenski - ha detto - è alla testa del suo popolo con il volto dell'onore, della libertà, del coraggio".

Durante la diretta tv, Macron ha affermato che la Francia “non è in guerra contro la Russia”. “Siamo oggi al fianco di tutti i russi che, rifiutando che venga fatta una guerra indegna in loro nome, hanno lo spirito, la responsabilità e il coraggio di difendere la pace e che lo fanno sapere in Russia e altrove”, ha aggiunto, riferendosi al popolo russo.

"La comunità internazionale ha mostrato la sua unità", ha assicurato Macron, ricordando tutte le sanzioni adottate contro la Russia. "Continueremo a chiedere un cessate il fuoco", "abbiamo adottato sanzioni rapide e proporzionate contro la Russia e i suoi leader", ammettendo però che "i prossimi giorni saranno ancora più duri".  Il presidente francese ha riferito la scelta di mantenere il contatto con Vladimir Putin per “prevenire l'allargamento e il contagio del conflitto".

Con volto grave, Macron ha poi affermato che "i prossimi giorni di questa prova senza precedenti da decenni saranno ancora più duri". In conclusione, ha aggiunto che “quello che sta succedendo, questi avvenimenti non avranno soltanto conseguenze immediate per qualche settimana. Sono il segnale di un cambiamento epocale. La guerra in Europa non appartiene più ai libri di storia. È qui, sotto i nostri occhi".

 

Leggi anche: 

Ucraina, Fratoianni: "Bombe e armi chiamano altre bombe e altre armi"

Armi all'Ucraina, “Serviva delibera esplicita Italia Paese pacifista"

Ucraina, boicottaggio del discorso di Lavrov: i diplomatici lasciano la sala

 

Commenti
    Tags:
    guerra ucrainaterza guerra mondiale





    in evidenza
    Maneskin, Damiano e Victoria stufi. La band si scioglie? Le indiscrezioni

    Le due star vogliono diventare solisti

    Maneskin, Damiano e Victoria stufi. La band si scioglie? Le indiscrezioni

    
    in vetrina
    Un racconto sulle assurdità del nazismo: la recensione di Ferrovie del Messico

    Un racconto sulle assurdità del nazismo: la recensione di Ferrovie del Messico


    motori
    La Nuova MINI Cooper S 5 porte: spazio e divertimento alla guida

    La Nuova MINI Cooper S 5 porte: spazio e divertimento alla guida

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.