A- A+
Esteri
Venezuela, 12 Paesi americani contro la costituente di Maduro

Dopo l'avvertimento dell'Onu che denuncia "l'uso eccessivo della forza" durante le manifestazioni contro il presidente Nicolas Maduro, i principali Paesi del continente Americano hanno condannato la "rottura dell'ordine democratico" in Venezuela e annunciato che non riconosceranno l'Assemblea Costituente, che il leader venezuelano ha appena eletto, e le decisioni che prenderà. In un documento emesso dopo una riunione di sette ore a Lima, si esprime il "pieno sostegno e solidarietà" al Parlamento controllato dall'opposizione e si condanna "la mancanza di elezioni libere, la violenza, la repressione e la persecuzione politica, l'esistenza di prigionieri politici".

Il testo è stato firmato da 12 paesi dell'America - tra cui Argentina, Brasile, Canada, Cile, Colombia, Costa Rica, Guatemala, Honduras, Messico, Panama, Paraguay e Perù - ma rappresenta il sentimento di tutti e 17 le nazioni riunite nella capitale peruviana, ha reso noto i ministro degli Esteri del Perù, Ricardo Luna. A stretto giro la risposta di Maduro.

Il vertice di Lima è servito per "creare una congiura contro l'unione della nostra America", lanciata da un gruppo di Paesi che "seguono gli ordini dell'imperialismo americano per continuare ad aggredirci", ha detto il ministro degli Esteri venezuelano Jorge Arreaza. Poche ore prima l'Assemblea Costituente, insediatisi con la forza nell'emiciclo dove si svolgono le sedute del Parlamento, si è dichiarata al di sopra di tutte le altre istituzioni governative varando un decreto nel quale si dispone la subordinazione di tutti i poteri pubblici alla Costituente stessa.

Tags:
venezuelacostituente maduroopposizione a maduro
in evidenza
Messi il Re Mida del calcio 110 milioni per tre anni al PSG

Neymar superato da Leo

Messi il Re Mida del calcio
110 milioni per tre anni al PSG

i più visti
in vetrina
Bollette Luce e Gas, in arrivo i rincari d’autunno: ecco come difendersi

Bollette Luce e Gas, in arrivo i rincari d’autunno: ecco come difendersi


casa, immobiliare
motori
SEAT MÓ eScooter 125: il primo motociclo elettrico della Casa di Barcellona

SEAT MÓ eScooter 125: il primo motociclo elettrico della Casa di Barcellona


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.