A- A+
Esteri
Zelensky a Bruxelles invitato da Macron. Meloni polemica: "Inopportuno"

Bruxelles, polemica Meloni-Macron. La premier: "Inopportuno l'invito a Zelensky". Il presidente francese: "Era il nostro ruolo"

L'arrivo del presidente ucraino Volodymyr Zelensky a Bruxelles, al vertice dei capi di Stato e di governo dell'Ue, ha sollevato non poche polemiche. Tutto è partito dall’iniziativa del presidente francese Emmanuel Macron, che ieri sera 8 febbraio ha organizzato una riunione a Parigi coinvolgendo il leader ucraino e il cancelliere tedesco Olaf Scholz. Ma non la presidente del Consiglio Giorgia Meloni, che ha così commentato: “E’ stato inopportuno invitare Zelensky a Parigi. La nostra forza deve essere l’unità”.

La replica di Macron non si è fatta attendere: “Ho voluto ricevere il presidente ucraino perché la Germania e la Francia hanno un ruolo particolare da otto anni su questa questione, abbiamo portato avanti un processo". E ancora: "Spetta al presidente Zelensky valutare i formati che sceglie; quello che importa è essere efficaci, per avere una strategia per una pace duratura, che rispetti i diritti e le frontiere dell'Ucraina e che permetta di costruire un quadro di sicurezza per l'Europa. E' solo questo l'obiettivo che dobbiamo perseguire".

Lo stesso leader ucraino ha così commentato: “E’ stata una riunione molto importante, la considero positiva. Sono state prese decisioni concrete che non intendo annunciare pubblicamente”. E ha aggiunto: “Lavoreremo per rafforzare le nostre capacità per l'aspetto offensivo e per quanto riguarda carri armati e artiglieria".

Bruxelles, saltano bilaterali:  i leader europei incontrano Zelensky a gruppi

La presidente del Consiglio Giorgia Meloni incontrerà Volodymyr Zelensky non in bilaterale, ma nell'ambito di incontri a gruppi tra i leader e il presidente ucraino, insieme allo spagnolo Pedro Sanchez, al polacco Mateusz Morawiecki, all'olandese Mark Rutte, allo svedese Ulf Kristersson e al presidente rumeno Klaus Johannis. Secondo fonti Ue, il Consiglio ha previsto di procedere in questo modo per ragioni di tempo: escludendo Emmanuel Macron e Olaf Scholz che hanno già parlato direttamente con Zelensky ieri sera all'Eliseo, restano altri 25 leader. Se tutti avessero parlato con Zelensky, sarebbero occorse ore e ore, che il presidente ucraino non ha.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
bruxellesmichelmoscaparlamentorussiaucrainazelensky





in evidenza
Vittime e carnefici, qualcosa sta cambiando: l'intervento del direttore Perrino su Ore 14

MediaTech

Vittime e carnefici, qualcosa sta cambiando: l'intervento del direttore Perrino su Ore 14


in vetrina
A Milano apre Avani Palazzo Moscova: un nuovo hotel "illumina" Porta Nuova

A Milano apre Avani Palazzo Moscova: un nuovo hotel "illumina" Porta Nuova


motori
Opel Corsa Electric Yes in edizione speciale, l' elettrica in stile sportivo

Opel Corsa Electric Yes in edizione speciale, l' elettrica in stile sportivo

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.