A- A+
Food
Più afa, meno latte nei supermercati: le mucche hanno troppo caldo
Latte di mandorla (foto di Anna Tarazevich - Pexels)

Meno latte nei supermercati: le mucche hanno caldo e ne producono il 10% in meno. L'allarme di Coldiretti

Con le temperature torride di questi giorni che sfiorano o superano i 40° la Coldiretti ha lanciato un singolare allarme: i consumatori rischiano di avere meno latte sugli scaffali dei supermercati in quanto le mucche stanno soffrendo molto il caldo e quindi la produzione diminuisce. Si parla del 10% di latte in meno. Questo succede anche se gli allevatori hanno attivato i vari meccanismi per rinfrescare le stalle.

Considerando che la temperatura ideale per le mucche è di 22-24° si può facilmente capire come questa condizione possa essere sofferente per gli animali. Superate queste soglie, infatti, le mucche tendono a bere di più, a mangiare di meno e quindi a produrre meno latte. In questi giorni, secondo la Coldiretti, ogni singola mucca è arrivata a bere fino a 140 litri di acqua al giorno contro i 70 dei periodi meno caldi. 

Iscriviti alla newsletter
Tags:
caldocoldirettilattemucchesupermercati




in evidenza
Annalisa tra record e un sogno: "Non ho più vent'anni e vorrei..."

La confessione intima

Annalisa tra record e un sogno: "Non ho più vent'anni e vorrei..."


in vetrina
Amazon, le mini case arrivano in Italia: possono costare meno di una macchina

Amazon, le mini case arrivano in Italia: possono costare meno di una macchina


motori
Toyota e WEmbrace Games: uniti per l'inclusione nello sport

Toyota e WEmbrace Games: uniti per l'inclusione nello sport

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.