A- A+
Food
Vetz la rivoluzione dell'aperitivo parte con uno sweet bitter made in Italy

Vetz: il sweet bitter italiano: la rivoluzione dell'aperitivo parte dalle colline del Monferrato

Dal sogno di un gruppo di amici di contribuire alla tradizione dell’Aperitivo Italiano con un prodotto attuale e raffinato, che soddisfacesse le esigenze attuali del mercato, nasce Vetz: il sweet bitter italiano, totalmente naturale, creato tra le colline piemontesi del Monferrato e realizzato con ventidue botaniche selezionate. Il prodotto ripercorre la storia degli amari italiani rivisitandola in chiave moderna e seguendo le nuove tendenze: dalla bassa gradazione alcolica – undici gradi – alla versatilità nella miscelazione grazie a un bouquet fresco e agrumato, fino al design della bottiglia, che si ispira a quelle usate anticamente nelle farmacie, che lo rende unico e identificabile. L’avventura di Vetz è iniziata in Scandinavia, dove sin dal primo momento riscontra un grande interesse. Oggi è disponibile nei migliori locali di svariate nazioni Europee come Svezia, Norvegia, Danimarca e Slovenia, con una continua espansione anche oltre oceano – Hong Kong e Australia - e un particolare interesse nel mercato italiano. A poco meno di un anno dalla sua entrata in Italia, partita da Milano, Vetz è presente nei principali locali culto della città, e sta sempre più diventando un riferimento anche nelle altre regioni, da nord a sud, da Torino a Roma, sino alle località mondane come Courmayeur e Capri.

La rivoluzione del mondo dell’aperitivo by VETZ

Vetz nasce dalla voglia di rivoluzionare il tradizionale concetto di aperitivo, reinventando un’icona italiana con un sweet bitter totalmente naturale che rispetta la tradizione ma la innova nella qualità, in modo da ispirare i consumatori a elevare ogni aspetto dei loro aperitivi. La sua mission è quella di dare al mondo del beverage una nuova alternativa per godersi i momenti di condivisione e piacere con i propri amici. Ed è proprio il concetto di amicizia il fulcro e l’anima di tutto il progetto. Il nome Vetz, infatti, deriva da un modo informale per chiamare i propri amici in dialetto emiliano-romagnolo, ed è un omaggio a quei preziosi momenti di condivisione racchiusi nel rituale dell’aperitivo.Ogni ingrediente utilizzato nella produzione di Vetz è naturale e autentico. Dopo anni di ricerca sono state selezionate ventidue botaniche per ottenere una bevanda da aperitivo armoniosa, caratterizzata da un sapore fresco e agrumato, con un piacevole retrogusto amaricante. Tra le botaniche selezionate si trovano i fiori di sambuco, vaniglia, cascarilla, arancia amara, arancia dolce, genziana, cassia, rosa moscata, ibisco, cedro e camomilla. Il risultato è un bitter dal colore intenso con toni ambrati e dorati.La forma della bottiglia è ispirata a quelle che venivano usate anticamente nelle farmacie, con un collo di bottiglia corto e con un tappo di sughero nero. L’etichetta, in linea con questo stile vintage, è semplice e naturale come il prodotto, e mantiene un carattere minimale inspirato al design Scandinavo.

Twist Vetz! Dai classici cocktail ai signature drinks

La ricerca e lo sviluppo del prodotto è avvenuta in Piemonte, nella zona del Monferrato, collaborando con una delle più antiche distillerie italiane. Dopo più di sei mesi di test con diversi prototipi, la miscela finale delle botaniche viene ultimata e perfezionata in ogni dettaglio, consentendo la produzione di un sweet bitter di qualità superiore e 100% naturale.Un prodotto unico nel mondo della mixology, perfetto per ogni occasione grazie anche al suo basso grado alcolico, facile da bere e con una grande versatilità: in semplici proposte come On The Rocks o Vetz Tonic, nei classici cocktail come lo Spritz, l’Americano o il Negroni, e nei signature drinks come Otra Vetz che propone la miscelazione di Vetz, Tequila, succo di lime e top con soda al pompelmo rosa o il Tropicana Vetz realizzato con Vetz, Gin, succo di agrumi e succo di ananas e banana.

Le radici del progetto Vetz: un tributo all’amicizia con un sweet bitter italiano ideato in Svezia  

L’idea di creare Vetz é nata da tre amici - Alberto Corti, Federico Ronca e Nicholas Dellai – che organizzando svariati eventi in diverse capitali europee, si sono resi conto che non esisteva un prodotto per fare aperitivo che fosse totalmente allineato con i valori dei consumatori contemporanei, un drink di ottima qualità, dal basso grado alcolico e allo stesso tempo naturale. Come test-market sono partiti dalla Svezia, dove i consumatori hanno un occhio di riguardo per la sostenibilità, una particolare attenzione ai nuovi trend e l’amore nello sperimentare nuovi prodotti. Come gli svedesi, milioni di persone in tutto il mondo iniziano ad essere più attenti nella scelta dei prodotti che acquistano, pretendendo trasparenza e qualità dai produttori e optando sempre di più per alternative naturali, anche nel mondo dei drinks. È in questo spazio che i fondatori di Vetz hanno trovato l’opportunità di creare qualcosa di nuovo offrendo una migliore proposta al mercato del beverage e contribuendo al patrimonio degli aperitivi italiani con un sweet bitter di qualità superiore e 100% naturale. I fondatori di Vetz sono affiancati da un team di soci composto da giovani professionisti con un’ampia esperienza nel settore: Giuseppe Mancini alla guida del brand in Italia, Linn Frost come Operations Manager, Massimiliano Dalla Fior come Advisor e Commercial Strategy, Oliver Cosani come Advisor, Finance & Internationalization e Fintan Collier come Advisor e responsabile Marketing.

Dove trovare Vetz in Italia

Vetz è distribuito in esclusiva in Italia da D&C ed è disponibile al bicchiere e in bottiglia nelle seguenti enoteche selezionate: CHIU bottega (Milano), Eno’ Bevo Vini Ribelli (Milano) La Drogheria - Bazar (Torino), Gourmandises Mont Blanc (Courmayeur), Drogheria Europea (Roma) ed Enoteca del Frate (Roma). Online invece è disponibile nei seguenti siti: bernabei.it e mrdeestill.com.I locali selezionati dove bere Vetz al bicchiere sono: Bella (Milano), Dvca (Milano), Doping Club (Milano), MAG la Pusterla (Milano), Officina (Milano), Dive (Monza), Saint (Monza), Brut (Lecco), Luogo Divino (Torino), Eragoffi (Torino), La Bottegaccia (Aosta), Vecchio Ristoro (Aosta), GOU (Courmayeur), Grand Hotel Royal e Golf (Courmayeur), Lo Riondet (La Thuile), Four Season Hotel (Firenze), Il Locale (Firenze), Freccia Bar (Bologna), Freni e Frizioni (Roma), Tale (Roma), Vinificio (Roma), 50 Spirito Italiano (Pagani, Napoli) e Rena (Ischia).

Iscriviti alla newsletter
Tags:
amaroamaro italianobitterbitter italiano




in evidenza
Annalisa, il duetto con Tananai infiamma i social. I fan sognano la coppia

Guarda il video

Annalisa, il duetto con Tananai infiamma i social. I fan sognano la coppia


in vetrina
Mama Industry, la rivoluzione nella consulenza delle PMI: intervista al fondatore Marco Travaglini

Mama Industry, la rivoluzione nella consulenza delle PMI: intervista al fondatore Marco Travaglini


motori
Fiat svela la Grande Panda: il futuro della mobilità urbana

Fiat svela la Grande Panda: il futuro della mobilità urbana

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.