A- A+
Green
Clima, giovani sempre più preoccupati: oltre il 70% contro la politica europea

La politica in tema di inquinamento e contrasto alla crisi climatica, per oltre il 70% di giovani europei, non farebbe abbastanza. Condurre azioni di governo senza tener presente la grande sfida del nostro secolo- secondo le nuove generazioni- comporterebbe solamente a ulteriori danni economici. Un quadro allarmante che emerge dall'indagine realizzata da Ipsos. Un sondaggio realizzato per #ClimateOfChange, la campagna di comunicazione europea guidata da WeWorld – organizzazione italiana che difende da 50 anni i diritti di donne e bambini in 27 Paesi del mondo inclusa l’Italia – che punta a coinvolgere i giovani per creare un movimento pronto non solo a cambiare il proprio stile di vita ma anche a sostenere la giustizia climatica globale.

 Il test, lanciato in occasione della Giornata Mondiale della Terra, motra risultati sorprendenti. Nel panorama europeo la sfiducia nei confronti delle agende politiche comuni è alta: oltre il 75% dei giovani ritiene infatti che i governi abbiano "priorità sbagliate", per il 74% la politica tende a "non ascoltare la gente comune”, mentre per il 72% la mancanza di azioni climatiche e politiche mirate potrebbe diventare presto un problema "pericoloso" e un atto "irresponsabile". Il 46% di loro considera infatti il cambiamento del clima uno dei problemi più gravi al mondo, al primo posto tra i problemi elencati, anche nel bel mezzo della pandemia di Covid-19. Solo l'8% dei giovani europei si considera negazionista. 

Tensione paura anche sul fronte nazionale. Ben il 54% dei giovani- oltre quindi la metà- si dichiara "preoccupata" per la crisi in corso. Una sensazione che- come evidenzia il sondaggio- non è però fine a sé stessa: "i giovani italiani sono motivati a far partire il cambiamento, otto su dieci potrebbero votare o hanno votato per i politici che danno la priorità alla lotta al cambiamento climatico e alla migrazione climatica". 

Dina Taddia, consigliera delegata di WeWorld, spiega che "anche l’emergenza da Covid-19 in corso ci dimostra, ora più che mai, come la crisi ambientale e i fenomeni globali siano interconnessi: la relazione con i fenomeni migratori è complessa, ma è evidente come il cambiamento climatico aumenti le diseguaglianze e la fragilità delle persone più vulnerabili. E’ necessario agire con urgenza per affrontare le questioni strutturali con un approccio basato sul rispetto dei diritti umani e garantire la partecipazione ai processi decisionali delle donne, spesso le più colpite dalle crisi ma allo stesso tempo capaci di diventare protagoniste del cambiamento nelle proprie comunità". 

Per Natalia Lupi di WeWorld, responsabile del progetto, "cambiare l’Europa è possibile solo se diventa una priorità di tutte e tutti. Non solo vogliamo coinvolgere i giovani in un processo di consapevolezza ma vogliamo renderli protagonisti del cambiamento. È per questo che la campagna prevede, tra le altre attività, anche la possibilità di firmare una petizione che verrà consegnata durante la Conferenza delle Parti sul cambiamento climatico delle Nazioni Unite, la COP27, alla Presidente della Commissione Europea von der Leyen per richiedere interventi immediati nelle politiche globali. Tra i 4 punti della petizione anche la richiesta di un coinvolgimento formale dei giovani nella politica: solo in questo modo potrà partire un vero e proprio clima di cambiamento".

 

Commenti
    Tags:
    inquinamento crisi climatica europa giovani
    Loading...
    Loading...
    in evidenza
    Jennifer Lopez e Ben Affleck di nuovo insieme dopo 17 anni!

    Ritorno di fiamma

    Jennifer Lopez e Ben Affleck di nuovo insieme dopo 17 anni!

    i più visti
    in vetrina
    Ibrahimovic (out per il ginocchio) presenta la nuova maglia del Milan (foto)

    Ibrahimovic (out per il ginocchio) presenta la nuova maglia del Milan (foto)


    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    "Soleterra" il primo suv completamente elettrico di Subaru

    "Soleterra" il primo suv completamente elettrico di Subaru


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.