A- A+
Green
Forum Mondiale dell’Acqua, Italia vicina a ospitare la decima edizione

L’Italia, candidata a ospitare nel marzo 2024 il Decimo Forum Mondiale dell’Acqua, sta ricevendo sempre più approvazioni per aggiudicarsi la sede del congresso.

Philippe Pypaert, Responsabile dei programmi ambientali presso l’Ufficio UNESCO di Pechino, dopo molti anni spesi nello stesso ruolo presso la sede europea della stessa organizzazione a Venezia, ha dichiarato: “L’Italia ha sottoposto al Consiglio Mondiale dell’Acqua una candidatura ad ospitare il decimo Forum Mondiale dell’Acqua molto interessante, in quanto valorizza e coinvolge molteplici iniziative e partner in grado di rappresentare al meglio le molteplici problematiche legate alla gestione delle risorse idriche, ma anche la ricchezza delle soluzioni elaborate dal genio umano per farvi fronte nel corso dei secoli. Tale patrimonio di conoscenze e pratiche va tutelato e fatto conoscere, ed è per questo che, nel 2018, il Programma Idrologico Intergovernativo (IHP) dell’UNESCO ha istituito la Rete Globale dei Musei dell’Acqua, che ha la sua sede di coordinamento proprio in Italia, a Venezia. Essa si propone di rappresentare e promuovere i principali patrimoni di civiltà delle acque a livello globale tramite una piattaforma che riunisce musei dell’acqua, ecomusei, patrimoni, monumenti, comunità locali e varie istituzioni particolarmente attivi sui temi dell’acqua e della sostenibilità, come definito negli Obiettivi dello Sviluppo Sostenibile. Rappresenta anche una piattaforma globale di educazione e di formazione a un corretto uso dell’acqua, alla protezione ambientale e della biodiversità, alla valorizzazione di musei ed eco-musei (anche in ottica turistica), o alla partecipazione delle comunità locali per una gestione dell’acqua più lungimirante, in grado di raggiungere ogni anno milioni di visitatori o utenti. Insieme a questa rete, si potrebbero immaginare tantissimi percorsi di visita da proporre a chi, come in occasione di un forum mondiale dell’acqua, verrebbe in Italia mosso dal suo interesse per le tematiche legate alla gestione sostenibile delle risorse idriche, ma anche desideroso di scoprirne le ricchezze storico-culturali e ambientali, molte di esse inserite nella lista del patrimonio mondiale o nella rete mondiale delle riserve della biosfera, come ad esempio l’Arcipelago Toscano. Per tanto invito vivamente il Museo dell’Acqua di Siena a raggiungere la nostra Rete Mondiale dei Musei dell’Acqua”.

“In Italia c’è sicuramente il tema della siccità”, ha dichiarato il geologo Endro Martini, Presidente di Italy Water Forum 2024, “ma anche il modello di tutela. Le aree marine protette, in Italia, sono 27 oltre a 2 parchi sommersi che tutelano complessivamente circa 228mila ettari di mare e circa 700 chilometri di costa. Ogni area è suddivisa, generalmente, in tre tipologie di zone con diversi gradi di tutela. Sono costituite da ambienti marini, dati dalle acque, dai fondali e dai tratti di costa prospicienti, che presentano un rilevante interesse per le caratteristiche naturali, geomorfologiche, fisiche, biochimiche con particolare riguardo alla flora e alla fauna marine e costiere e per l'importanza scientifica, ecologica, culturale, educativa ed economica che rivestono. Vi è inoltre il Santuario Internazionale dei mammiferi marini, detto anche Santuario dei Cetacei. Queste Aree Protette sono protagoniste di importanti progetti di educazione ambientale ma anche di valorizzazione sociale, culturale e turistica. Il modello Italia, dunque, c’è!”.

Enti e Associazioni possono candidare il loro progetto di adesione al Comitato Promotore trovando tutte le informazioni sul sito italiano ufficiale del Forum.

 

Commenti
    Tags:
    forum mondiale acquaitaliaacqua
    in evidenza
    Incendi in California, distrutti oltre 200 acri di foreste

    Politica

    Incendi in California, distrutti oltre 200 acri di foreste

    i più visti
    in vetrina
    Pasta Garofalo, il pastificio presenta il suo primo Report di Sostenibilità

    Pasta Garofalo, il pastificio presenta il suo primo Report di Sostenibilità


    casa, immobiliare
    motori
    La rivoluzione elettrica di Mercedes Benz

    La rivoluzione elettrica di Mercedes Benz


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.