A- A+
Home
L’intelligenza artificiale in azienda. Workshop Social Thingum e AIxIA
Artificial Intelligence

Social Thingum organizza il workshop “Artificial Intelligence and Applications for Business and Industries- AIABI" focalizzato sull'uso e sulle applicazioni dell'AI nel business e nei contesti aziendali. 

Il workshop sarà tenuto all'interno della conferenza AIXIA 2021, gestita direttamente dall'Associazione Italiana per l'Intelligenza Artificiale. L’evento è anche patrocinato da Assintel, l’Associazione Nazionale delle Imprese ICT.

Sarà un’importante occasione di confronto, network e scambio di esperienze per imprese e realtà accademiche, con l'obiettivo di esplorare le molteplici potenzialità e sinergie emergenti per sfruttare appieno il potenziale dell'AI nei contesti aziendali e di business.

Infatti, l’intelligenza artificiale sta totalmente rivoluzionando i processi organizzativi, grazie alle sue abilità predittive, oltre che alla sua capacità di generazione e gestione di conoscenza, mediante l’analisi di dati eterogenei e anche destrutturati. E’ ormai sotto gli occhi di ricercatori e aziende che l’intelligenza artificiale non è più solo uno strumento tecnologico, ma un vero e proprio alleato per potenziare e far evolvere i processi di business, nei settori più disparati. Non a caso, Andrew Ng, co-fondatore di Coursera, ha affermato che l’intelligenza artificiale è la nuova elettricità: una tecnologia disruptive, pervasiva e capace di trasformare il modo in cui le imprese fanno business, in ogni contesto.

GLI ORGANIZZATORI

Il workshop è organizzato principalmente da Social Thingum, società che da anni si distingue per le sue molteplici attività in ambito Artificial Intelligence, che spaziano da progetti in ambito Insurtech e Fintech alla creazione e commercializzazione dell’innovativa piattaforma per il digital learning WhoTeach, basata sull’uso di algoritmi di intelligenza artificiale per aiutare docenti ed esperti a creare e gestire corsi formativi in maniera personalizzata e flessibile.

I chair del workshop sono Francesco Epifania, CEO e Co-Founder di Social Thingum, e Luca Marconi, Business Strategist e AI Researcher in Social Thingum e PhD Candidate in Computer Science e Artificial Intelligence presso l’Università degli Studi di Milano – Bicocca.

Il comitato organizzatore e il comitato di programma sono composti da personalità rilevanti nel panorama accademico e industriale dell’AI.

Nel comitato organizzatore vi sono, oltre ai co-chair, la Dottoressa Giulia Cisotto, Assistant Professor al Dipartimento di Ingegneria dell’Informazione dell’Università di Padova e Visiting Research Scientist presso il National Center of Neurology and Psychiatry dell’Università di Tokyo, Iuri Frosio, Principal Research Scientist presso NVIDIA, il Professor Filippo Neri, Associate Professor all’Università di Napoli Federico II e Alessandro Rozza, Chief Research Officer and Chief Machine Learning Scientist presso lastminute.com group.

Insieme a loro, nel comitato di programma vi sono anche la Professoressa Barbara Rita Barricelli, Assistant Professor presso l’Università degli Studi di Brescia, Adam Elmwood, Machine Learning Scientist presso lastminute.com group, la Professoressa

Eugenia Kovatcheva dell’Università di Sofia, Alberto Lucchetti, Data Scientist presso lastminute.com group, la Professoressa Sara Manzoni dell’Università degli Studi di Milano – Bicocca, il Professor Roumen Nikolov dell’Università di Sofia, oltre che Chairholder dell’UNESCO chair in ICT a Sofia e il Professor Italo Zoppis, dell’Università degli Studi di Milano – Bicocca.

Di seguito alcune delle dichiarazioni che i membri del comitato organizzatore e delle maggiori istituzioni coinvolte hanno rilasciato per Affari Italiani.

La Professoressa Stefania Bandini dell’Università Bicocca ha fornito un significativo contributo per fare il punto dello scenario dell’AI nei contesti di business, in vista dell’evento: ritiene che questo workshop sia assolutamente rilevante nell’ottica della condivisione di conoscenza ed esperienze tra università e imprese sul modo in cui l’AI impatta nel mondo del business.

Secondo il Professor Fabio Stella dell’Università di Milano-Bicocca, che ha fornito il suo contributo per l’organizzazione, questo workshop permetterà di analizzare le evidenze ad oggi ottenute sullo sfruttamento dell’AI in contesti di business eterogenei, nonché di gettare uno sguardo ampio e critico sulle problematiche, le sfide e le insidie che le aziende si troveranno ad affrontare per massimizzarne i vantaggi.

Francesco Epifania, co-chair del workshop, è certo che l’evento permetterà alle imprese di avere un’idea delle numerose sinergie e potenzialità dell’AI per aumentare il valore prodotto dai loro business.

Il Professor Filippo Neri, co-organizer del workshop, ritiene che questo workshop possa diventare un punto di riferimento annuale per le startup innovative e non che operano nel settore dell'AI. La condivisione di business case di successo, così come la comunicazione degli ostacoli esistenti nella realizzazione di pilot project in aziende medio-grandi, possono diventare fonte di ispirazione per superare le sfide emergenti e giungere alla realizzazione di una Google italiana, come avviene in Silicon Valley quotidianamente.

Infatti, se le nostre università e i nostri politecnici competono oggi alla pari con i migliori al mondo nell'area dell'Informatica, l'Italia è ancora mancante nella realizzazione di un processo di technology transfer ben funzionante tra il mondo della ricerca ed il mondo dell'industria.

Anche Alessandro Rozza, Chief Research Officer di lastminute.com group e tra i promotori del workshop, sostiene l'importanza strategica nell'avvicinare il mondo accademico italiano a quello dell'aziende per poter colmare il ritardo accumulato nei confronti di altri Paesi.

La Dottoressa Giulia Cisotto ritiene questo evento molto significativo come catalizzatore per la conoscenza approfondita e consapevole degli strumenti offerti dall'AI al mondo industriale e dei servizi. Inoltre, l'evento sarà occasione preziosa di avvicinamento tra il mondo accademico e quello industriale, con l'auspicio che diventi la sede di nuove e proficue interazioni in vista di nuovi grandi progetti italiani di successo. Iuri Frosio, Principal Research Scientist di NVIDIA rappresenta nel comitato organizzatore la società leader mondiale nello sviluppo di tecnologie di calcolo accelerato alla base dell’attuale diffusione dell’AI. Secondo Iuri nel prossimo futuro il dialogo e la collaborazione tra mondo accademico e mondo industriale risulteranno fondamentali per il trasferimento di nuove idee e la realizzazione di soluzioni abilitate dall’AI in tutti i settori.

 

COME PARTECIPARE

I partecipanti possono inviarci i loro contributi entro il 29 settembre 2021, mediante il sito del workhop: https://www.aiabi2021.com/

I contributi possibili sono o paper (full paper o position paper). Le aziende sono particolarmente invitate a sottomettere casi applicativi o business case.

Sono di particolare interesse i contributi provenienti da startup innovative che operano nel settore dell'AI.

Le aziende sono inoltre invitate a riportare progetti pilota in ambito AI con collaborazioni accademiche (ad esempio tech transfer o pilot project) e a descriverne le ragioni che hanno determinato il successo o meno dell'iniziativa.

Sono di interesse anche i casi in cui il technology transfer di applicazione di tecniche di AI non ha avuto successo, così da identificare i problemi tecnici e organizzativi che ne hanno ostacolato la realizzazione. Nel caso di relazioni di casi di insuccesso, si invitano gli autori a suggerire possibili soluzioni agli ostacoli accertati.

I ricercatori o le aziende interessati a contribuire trovano tutti i dettagli nel sito, in particolare nella pagina relativa alla call for papers: https://www.aiabi2021.com/call-for-papers/  

 

Iscriviti alla newsletter
Commenti
    Tags:
    intelligenza artificialeworkshopbusiness
    in evidenza
    La startup EdilGo guida la ripresa edile in Italia

    Corporate - Il giornale delle imprese

    La startup EdilGo guida la ripresa edile in Italia

    i più visti
    in vetrina
    Luce e Gas, passaggio al Mercato Libero. Abbassalebollette fa chiarezza

    Luce e Gas, passaggio al Mercato Libero. Abbassalebollette fa chiarezza


    casa, immobiliare
    motori
    Mercedes, approvato piano al 2026 con investimenti da 60 MLD

    Mercedes, approvato piano al 2026 con investimenti da 60 MLD


    Coffee Break

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.