A- A+
Lavoro
Bando ISI 2015, oltre 276 mln per le imprese
logo fondazione studi
 

Oltre 276 milioni di euro di incentivi a favore delle imprese per la realizzazione di interventi in materia di salute e sicurezza sui luoghi di lavoro. E' stato, infatti, pubblicato il 21 dicembre scorso in  Gazzetta Ufficiale n.296 il bando ISI 2015 in cui si comunica che le imprese potranno fare domanda per accedere al finanziamentodal 1 marzo 2016.

Gli incentivi rientrano nelle attività previste dall’art. 11 del T.U. sicurezza (Dlgs n. 81/2015), che affida all’Inail il compito di finanziare, con proprie risorse, progetti di investimento e di formazione sulla sicurezza sul lavoro e, in particolare, a favore delle piccole, medie e micro imprese.

Per quest’anno, l’importo complessivo della misura prevede circa 10 milioni in più dell’anno scorso. Una novità del bando è anche la previsione di uno specifico asse di finanziamento per i progetti rivolti alla bonifica da materiali contenenti amianto. Per tutte le informazioni sui contributi erogabili, i requisiti per accedervi, i soggetti interessati e i vari step per la presentazione delle domande, basta consultare il sito ufficiale dell’Inail nell'apposita sezione dedicata al bando.

Tags:
museiesercizi pubblici
in evidenza
Kardashian, lato B o lato A? E il tatto di lady Vale Rossi...

Diletta, Wanda... che foto

Kardashian, lato B o lato A?
E il tatto di lady Vale Rossi...

i più visti
in vetrina
Alica Schmidt eletta l'atleta più sexy di Tokyo 2020

Alica Schmidt eletta l'atleta più sexy di Tokyo 2020


casa, immobiliare
motori
Si rubano circa 70 motoveicoli al giorno in Italia

Si rubano circa 70 motoveicoli al giorno in Italia


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.