A- A+
Libri & Editori
La mia prediletta, il thriller psicologico in testa alle classifiche

Si inizia a leggere la prima pagina, che riporta l’annuncio della scomparsa di una studentessa di ventitré anni a Monaco, e dopo mezzora si rialza la testa dal libro, avendo ormai superato le trenta facciate. È così che succede con La mia prediletta, il thriller psicologico che in Germania è rimasto al numero uno delle classifiche per mesi. A scriverlo è stata la penna di Romy Hausmann, giornalista al suo romanzo d’esordio che, quantomeno per l’ambientazione tra fitti boschi e scure notti, ha di certo preso spunto dalle foreste vicino Stoccarda in cui vive, nel proprio cottage un po’ isolato dal mondo.

Con oltre 250.000 copie vendute e ben 19 Paesi che ne hanno chiesto la traduzione, La mia prediletta è ora arrivato nelle librerie italiane grazie a Giunti; ovviamente, non ha impiegato molto tempo per raggiungere la vetta dei bestseller, perché questa storia ha davvero qualcosa di estremamente angosciante e al contempo magnetico.

Le voci narranti si alternano: c’è quella di Lena, la protagonista vittima di un incidente stradale che finisce in ospedale e si riaggancia subito all’identità della ragazza scomparsa nella prima pagina del libro; ma c’è anche quella di sua figlia Hannah, una bambina chiara di carnagione, con due occhi azzurro pallido, sotto shock per quanto è appena accaduto, o forse per molto altro… È infatti lei, nella sua innocenza, a raccontare che la madre ha ucciso il padre e l’ha poi tenuta nascosta in una capanna, mentre il fratello si è occupato di pulire le macchie di sangue.

Sembrerebbe uno scenario raccapricciante, un delitto nel delitto, eppure niente è come appare in un primo momento: quanto c’è di vero nelle parole della bimba? Quanto è frutto dell’immaginazione e quanto invece coincide con la realtà?

Commenti
    Tags:
    la mia predilettalibrithriller





    in evidenza
    Annalisa tra record e un sogno: "Non ho più vent'anni e vorrei..."

    La confessione intima

    Annalisa tra record e un sogno: "Non ho più vent'anni e vorrei..."

    
    in vetrina
    Amazon, le mini case arrivano in Italia: possono costare meno di una macchina

    Amazon, le mini case arrivano in Italia: possono costare meno di una macchina


    motori
    Toyota e WEmbrace Games: uniti per l'inclusione nello sport

    Toyota e WEmbrace Games: uniti per l'inclusione nello sport

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.