A- A+
Malattie rare
GNAO1: sono necessarie una diagnosi corretta e una presa in carico adeguata

Dal 1 al 3 ottobre, Famiglie GNAO1 organizza la II° Conferenza Europea per favorire il confronto, tra esperti e famiglie, su ricerca, approcci terapeutici, programmi clinici e riabilitazione, relativi a questa grave malattia genetica rara con esordio pediatrico 

La II° Conferenza Europea è stata organizzata da Famiglie GNAO1 per facilitare lo scambio di idee e sviluppo nell’ambito della ricerca in tutto il mondo, promuovere la costituzione di un centro di ricerca innovativo su GNAO1 nell’Unione Europea e consentire ai pazienti con GNAO1 di arrivare ad avere la diagnosi corretta e un programma clinico e di riabilitazione più idoneo e il prima possibile.

La GNAO1 è una grave malattia genetica rara con esordio pediatrico precoce i cui sintomi, che vanno dall’epilessia ai disturbi del movimento, possono comparire già nei primi giorni di vita

Di questa patologia si sa ancora molto poco perché la sua causa genetica è stata scoperta solo nel 2013. La GNAO1 è causata da mutazioni – ovvero errori casuali nel codice genetico – a carico di uno specifico gene, denominato appunto GNAO1.

“La grande variabilità clinica è ancora oggi un punto ancora poco chiaro e da studiare – spiega Massimiliano Tomassi, presidente di Famiglie GNAO1 – La tipologia e severità dei sintomi sono molto diverse da bambino a bambino, e possono differire anche all’interno della stessa variante della mutazione. I pochi dati lasciano presupporre che non si tratti di una malattia degenerativa, ma di una condizione stabile nel tempo sebbene con una grave disabilità. Inoltre è sconosciuta anche l’epidemiologia, ad oggi si contano circa 150 di casi in tutto il mondo ma è chiaro per gli esperti che si tratta di una cifra di gran lunga sottostimata”.

La patologia è stata inizialmente definita come grave encefalopatia epilettica ma negli anni è stato osservato, e riportato in pubblicazioni scientifici, che la GNAO1 può essere anche associata a forme più lievi di epilessia, o non essere del tutto associata a epilessia. Altri sintomi comuni sono un ritardo psicomotorio, ipotonia e movimenti di tipo coreico. I movimenti coreici sono movimenti involontari rapidi, caotici, che possono durare anche alcune ore ed essere fortemente disabilitanti.

“Siamo un gruppo di famiglie che convivono quotidianamente con questa malattia rara – racconta Gabriella Gravina, tra i fondatori di Famiglie GNAO1 – Quando ci siamo trovati, abbiamo capito subito che l’unico modo che avevamo per avere risposte fosse condividere le nostre esperienze e supportarci tra di noi. In pochissimo tempo siamo riusciti ad organizzare un luogo straordinario, la Conferenza Europea, dove esperti e famiglie, non solo d’Italia ma di tanti Paesi europei, possono incontrarsi e parlare. Fin dall’inizio collaboriamo attivamente con la Bow Foundation, che negli Stati Uniti si occupa anche di finanziare la ricerca, grazie a questa rete internazionale siamo sempre aggiornati sullo sviluppo di terapie. La strada è lunga, difficile, ma tutti insieme riusciamo a trovare la forza per andare avanti e, siamo certi, saremo in grado di garantire ai nostri figli il diritto alla diagnosi e ad una assistenza clinica adeguata”.

Si possono trovare maggiori informazioni sulla II Conferenza Europea GNAO1 e sulle tante attività realizzate da Famiglie GNAO1 sul sito GNA01.it

Loading...
Commenti
    Tags:
    famiglie gna01 ii conferenza europea
    Loading...
    i più visti
    

    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Inizia la prevendita di Enyaq IV, il primo suv elettrico di Skoda

    Inizia la prevendita di Enyaq IV, il primo suv elettrico di Skoda


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.