A- A+
MediaTech
Ascolti tv, consiglia su Fb fiction su Taranto: operaio licenziato da Mittal

Ascolti tv, consiglia su Fb fiction su Taranto. Arcelor licenzia un operaio

Un post su Facebook costa il posto di lavoro ad un operaio dell'acciaieria di Taranto, l'ex Ilva, ora ArcelorMittal, - si legge sul Quotidiano di Puglia - che ha deciso di licenziare per giusta causa un suo dipendente e sospenderne per 5 giorni un altro. I due operai avevano condiviso uno screenshot su Facebook invitando a vedere la fiction in onda su Canale 5 “Svegliati Amore mio” con Sabrina Ferilli nella quale, pur senza citare esplicitamente Taranto, ci sono molte analogie con quanto successo nel Siderurgico. Una catena di Sant’Antonio in cui si scriveva testualmente che “la fantomatica acciaieria Ghisal” del film “altri non è che lo stabilimento siderurgico di Taranto. Chiedo a voi, lo chiedo a noi, inviate questo messaggio a chiunque di vostra conoscenza, parenti, amici affinché la storia di questa bambina non rimanga coperta. In nome del profitto la vita dei bambini tarantini non conta...assassini”.

Ascolti tv, "Svegliati amore mio". Ira dei sindacati: "Attacco alla democrazia e alla liberta di opinione"

Dopo l'iniziale sospensione, - prosegue - è scattato il provvedimento di licenziamento. Questa mattina, uno dei due operai di ArcelorMittal coinvolti nella vicenda che ha richiamato l’attenzione nazionale ha ricevuto la lettera di licenziamento. Lo ha annunciato l'Unione sindacale di base. «Così come aveva preannunciato - ha denunciato Francesco Rizzo, coordinatore Usb Taranto - ArcelorMittal licenzia per quella che ritiene essere una “giusta causa” uno dei dipendenti che pochi giorni fa ha condiviso sul social lo screenshot con invito a vedere la fiction Svegliati Amore Mio. Non è altro che un gravissimo attacco alla democrazia e in particolare alla libertà di espressione e opinione».

 

Sui social è scoppiata la polemica, Angelo Bonelli, presidente e coordinatore dei Verdi scrive: “Licenziato da Arcelor Mittal operaio di 45 anni perché ha messo un post su FB sulla serie tv #SvegliatiAmoreMio con Sabrina Ferilli che racconta il disastro sanitario #Taranto. Silenzio da politica e governo: siamo in Italia o Corea del Nord ?”. Interviene anche Maurizio Acerbo, segretario nazionale di Rifondazione Comunista che commenta così: “Siamo nel paese in cui il centrosinistra ha abolito articolo 18”.

Commenti
    Tags:
    ascolti tvfiction tarantooperaio licenziatoarcelor mittal licenzia operaioex ilvaoperaio taranto licenziatopost fb operaio licenziato
    Loading...
    Loading...
    in evidenza
    Juventus e Pirlo, che disastro Ironia social post flop vs il Milan

    Sport

    Juventus e Pirlo, che disastro
    Ironia social post flop vs il Milan

    i più visti
    in vetrina
    Meteo choc, in arrivo forti piogge con rischio nubifragi. Niente caldo

    Meteo choc, in arrivo forti piogge con rischio nubifragi. Niente caldo


    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Defender porta in giro per l’Italia una casa mobile da vivere su Airbnb

    Defender porta in giro per l’Italia una casa mobile da vivere su Airbnb


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Error processing SSI file
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.