A- A+
MediaTech
Strada in salita per Cairo-Rcs. I cinque nodi aperti sull'Ops

La richiesta di maggiori informazioni da parte della Consob - spiegano ad Affaritaliani.it fonti vicine al dossier Cairo/Rcs - è una prima crepa nell’Ops lanciata da Cairo, il quale ha emesso il comunicato nella tarda serata di venerdì. La Consob si prenderà tempo per ricevere le nuove informazioni e per esaminare il prospetto. Difficile una risposta prima di fine maggio.

Le informazioni richieste riguarderebbero alcuni aspetti già rilevati come estremamente deboli nella Ops lanciata da Cairo: 

1) l’assenza di un piano industriale a supporto dell’offerta: non sono stati indicate prospettive di integrazione tra i mezzi e nella raccolta pubblicitaria, non sono state indicate sinergie di costo o di acquisto; L'assenza di un piano industriale si puo' intendere sia su base standalone (Cairo ad oggi non ha reso pubblico un piano con I relativi obiettivi, diversamente da quanto fatto da rcs) e questo rende difficile valutare il controvalore offerto (il suo stock, non essendoci un'alternativa di cassa, nell'offerta), sia su base combinata, cioe' un piano per estrarre valore mediante sinergie od altro. Quest'ultimo, in assenza di fusione e data la possibilita' che Cairo accetti anche un numero di azioni inferiori al 50.1pc, sarebbe in ogni caso limitato dalle complicazioni di governance (conflitti, parti correlati) e strutturali (due societa' separate).
 

RCS/ OPS CAIRO, CONSOB CHIEDE SUPPLEMENTO INFORMAZIONI - La Consob chiede a Cairo Communications  "informazioni supplementari" nell'ambito dell'offerta pubblica di 
scambio volontaria lanciata dall'editore sulla totalità delle azioni di Rcs. E' quanto riferisce la Cairo Communications in una nota. Pertanto, sono sospesi i termini dell'istruttoria "fino al completamento del quadro informativo", ma per un periodo non superiore ai quindici giorni. Il prospetto dell'ops era stato depositato in Consob alla fine di aprile.

2) l’assenza di indicazioni sugli assetti futuri e sui programmi di fusione e di coordinamento/gestione di due gruppi quotati che hanno core business diversi e modelli di business diversi. Non e' stata ad esempio fornita da Cairo un'indicazione sul livello di accettazioni al quale lui rinuncerebbe all'offerta (il 50.1 e' una condizione a cui lui potrebbe rinunciare). Questo lascia aperta la possibilita' di acquisto di una partecipazione superiore al livello di opa obbligatoria, come detto molte volte. Non e' neanche chiaro se la sua decisione eventuale di procedere ad una fusione (detto dall'analista di equita e da altre fonti) sia legata al livello di accettazioni o meno.

3) l’insufficienza nel Prospetto di approfondimenti sui risultati trimestrali e outlook a sei/nove mesi della Cairo Communication. 

4) le condizioni poste che possono incidere sul negoziato sul debito con le banche, come indicato nel comunicato Rcs del 13 aprile (Il Consiglio ha inoltre rilevato che la condizione posta al punto 1.3 lett (b) (ii) del Comunicato dell’Offerente incide sull’operatività della Società e potrebbe interferire con le trattative in corso con le banche creditrici e ha ritenuto che debba essere chiarita la natura e la portata della predetta condizione, tenuto conto che la Società intende proseguire nelle trattative con le banche finanziatrici, con l’obiettivo, auspicabilmente, di portarle a compimento in tempi brevi, considerato che (i) la prosecuzione di detta trattativa è nell’interesse della Società e (ii) i termini e le condizioni della rinegoziazione proposti dalla Società risultano più favorevoli per la Società stessa rispetto alle condizioni del contratto di finanziamento in essere; di tanto ha dato comunicazione alla CONSOB).

5) gli aspetti rilevanti ai fini Antitrust e Agcom della potenziale acquisizione.

Di fatto con la richiesta di Consob inizia una interlocuzione tecnica tra l’offerente e l’Autorità che potrebbe portare a ritardi e/o modifiche rilevanti alla struttura economica e tecnica dell’offerta. La maratona è appena iniziata.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
cairo rcs scenariocairo rcs richiesta consobcairo ops rcs
in evidenza
Risolvi il tuo Debito: aiutate più di 300 mila persone in 12 anni di attività

Corporate - Il giornale delle imprese

Risolvi il tuo Debito: aiutate più di 300 mila persone in 12 anni di attività

i più visti
in vetrina
Agiter Investigazioni, come funzionano le indagini private e aziendali

Agiter Investigazioni, come funzionano le indagini private e aziendali


casa, immobiliare
motori
Kia svela la nuova generazione della Niro

Kia svela la nuova generazione della Niro


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.