A- A+
MediaTech
Canone Rai, la truffa corre online: attenzione alle email false
Canone Rai, truffe via email

Canone Rai pretesto per le truffe online. Dopo la bocciatura del Consiglio di Stato, la confusione cresce. E a sfruttare la situazione sono i truffatori: finte email per il pagamento del Canone 2016 sono lo strumento per del più classico dei phishing. In altre parole: i truffatori richiedono dati personali o finanziari che dovrebbero servire a pagare la tassa. L'unica cosa che si può fare è non rispondere o interagire. Il Canone Rai 2016 non arriverà via posta (né elettronica né tradizionale) ma sarà addebitata in bolletta.

Le truffe via mail sono bene costruite: l'emittente sembra essere la Rai, con tanto di indirizzo e numero di protocollo. Propone di pagare i 100 euro del Canone entro 48 ore per evitare sanzioni e invita a scaricare la fattura. Non fatelo, è l'esca del phishing. L'allarme è stato lanciato dalla Polizia Postale e rilanciato dall'associazione di consumatori Aduc.

E' uno strumento vecchio (ma purtroppo ancora efficace), che in questo caso sfrutta la confusione che, dopo il no del Consiglio di Stato, è cresciuta ancor di più. “Si tratta di una particolare tipologia di truffa online”, ha spiegato l'Aduc. “Consiste nell'inviare email di massa che riproducono loghi o simboli - della Rai in questo caso - per ingannare chi le riceve. L'invito è a inserire dati, cliccare su link (che riportano a pagine altrettanto false) o scaricare allegati”. L'obiettivo è “carpire informazioni personali (password, numero di carta di credito) da utilizzare per frodi finanziarie o furti di identità”.

L'aduc ha anche diffuso alcuni consigli che valgono nel caso del finto Canone ma anche per le altre truffe online. Diffidate dalle email che invitano a inserire dati personali relativi ai propri mezzi di pagamento. Sono poco chiare, scritte in un italiano incerto e contengono richieste di cambio password, proposte promozionali particolari, vincite inaspettate, avvisi di controlli. Non rispondere alla email, non aprire l'allegato, non cliccate sui link proposti. Cancellate la email e semmai fatene una copia se si vuole segnalare o denunciare il fatto”.

Canone Rai: come pagarlo – La Rai (quella vera) non invierà mai una mail per chiedere il pagamento del Canone 2016. E, da quest'anno, non ci sarà neppure nella vostra casella postale. I 100 euro saranno pagati a partire da luglio, spalmando l'intero importo nelle bollette elettriche. La legge cambierà, anche per l'intervento del Consiglio di Stato. Gli aggiornamenti saranno presenti sul sito www.canone.rai.it. Ma, nonostante le modifiche, è fuori discussione che la richiesta di pagamento arrivi via mail. Quello è e sarà sempre una truffa online.

Tags:
canone rai email truffa onlinecanone rai come pagarlocanone rai 2016canone rai phishingaduc
in evidenza
Blasi, fuga romantica in Trentino È giallo sull'accompagnatore

Ilary in vacanza sui monti- FOTO

Blasi, fuga romantica in Trentino
È giallo sull'accompagnatore


in vetrina
Automotive ALD2Life continua a crescere: nel 2022 quattromila nuovi contratti

Automotive
ALD2Life continua a crescere: nel 2022 quattromila nuovi contratti


casa, immobiliare
motori
Nave Destriero: da 30 anni un record imbattuto

Nave Destriero: da 30 anni un record imbattuto


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.