A- A+
MediaTech
Feltri: "L'ultima scopata con mia moglie? Nell'82. Mi offrirono Repubblica"
Vittorio Feltri

Feltri: "Berlusconi il miglior editore che abbia mai avuto. Mio figlio Mattia? Non ha malizia, la sua vita è sempre stata in discesa"

Vittorio Feltri non ha mai avuto peli sulla lingua. E, in un’intervista al Corriere, si è tolto qualche sassolino (che più che altro sembrano macigni) dalla scarpa, rivelando diversi particolari, anche piuttosto piccanti, della sua vita privata e della sua carriera. Feltri, infatti, rinomato la sua grande passione per le donne, ha parlato anche della sua vita sessuale. Parlando proprio del suo primo rapporto, il direttore ha svelato di aver perso la verginità a 14 anni. Ma sembra che la prima esperienza non sia stata esattamente un successo. “Pensi che la f**a sia bella e, invece, è un po’ disgustosa. Poi però ho cambiato idea”, ha detto il direttore.

Feltri: "L'ultima volta con mia moglie? 40 anni fa"

Spostandosi sul suo matrimonio, Feltri ha risposto di non essere mai stato un uomo fedele, sostenendo di aver “diversificato” spesso nel corso degli anni. “Che c’è di male, Dio santo?”, rituona il direttore. Poi, scopre definitivamente le carte e rivela di aver fatto l’amore l’ultima volta con sua moglie nel lontano 1982. A oggi, facendo due conti, sono passati circa 40 anni. “E’ tutto vero”, dice Feltri. “Me lo ricordo bene, quella sera l’Italia vinse i Mondiali di Spagna”.

Feltri, poi, confessa di non aver mai sofferto per amore. Nessuna, né Bice Biagi, né Maria Luisa Trussardi, né Melania Rizzoli è riuscita a spezzare il cuore del direttore. “Con le donne ho provato piacere, divertimento e compagnia. Ho provato dei sentimenti, sì, ma la parola amare mi sembra più adatta alle canzonette. Comunque, non ho mai pensato di lasciare mia moglie”.

Feltri: "Stavo con Bice Biagi per fare carriera? Una grandissima s*******a"

Il discorso si è poi spostato sulla figlia di Enzo, Bice Biagi. Si parla soprattutto delle voci che volevano Feltri interessato alla figlia del giornalista per fare carriera. “Una grandissima stron******a”, dice il direttore. Uscendo dalla vita privata e spostandosi sull’editoria, Feltri ha parlato dei problemi insorti quando, mentre era direttore al Giornale, Berlusconi divenne Premier, scatenando l’ira di buona parte del Paese e di numerosi magistrati. “Arrivavano troppe querele. L’odio che ha subito Berlusconi l’ho subito in parte anche io. Ma Berlusconi è stato il miglior editore che abbia mai avuto. Non mi ha mai chiamato per lamentarsi, solo una volta mi telefonò per congratularsi del grande numero di copie vendute”.

Iscriviti alla newsletter
Commenti
    Tags:
    caracciolocorriererepubblicavittorio feltri





    in evidenza
    La sua prima volta senza la Formula 1? Cos'ha fatto la star di Sky Sport

    Nostalgia Masolin

    La sua prima volta senza la Formula 1? Cos'ha fatto la star di Sky Sport

    
    in vetrina
    Dal “quanto mi armi” di Zelensky a Salvini come Geolier: i meme più divertenti

    Dal “quanto mi armi” di Zelensky a Salvini come Geolier: i meme più divertenti


    motori
    Lamborghini la rivoluzione sostenibile: un futuro di Innovazione e tecnologie

    Lamborghini la rivoluzione sostenibile: un futuro di Innovazione e tecnologie

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.