A- A+
MediaTech
Gedi, "tanto non possono arrivare a noi, non hanno le prove". Intercettazioni

Gedi, i vertici sapevano di essere intercettati. Ma non hanno smesso

Emergono nuovi retroscena sull'inchiesta che ha travolto Gedi, il gruppo editoriale di "Repubblica" che dal 2019 è di proprietà della famiglia Agnelli e che in precedenza apparteneva ai De Benedetti. L'inchiesta per truffa aggravata allo Stato per i prepensionamenti di un'ottantina di dipendenti prosegue e tra i 101 indagati c'è anche l'ex ad Monica Mondardini. Le prime acquisizioni degli inquirenti - si legge sul Fatto Quotidiano - risalgono a marzo 2018. Il 12 luglio di quell'anno, a cena anche con l’ex direttore Ezio Mauro (estraneo all’indagine), Mondardini racconta di aver scoperto che i trasferimenti "sono stati comunicati agli interessati" i quali “non hanno mai risposto, né mai posto obiezioni".

Per i magistrati - prosegue il Fatto - è un'ammissione implicita "che i trasferimenti erano solo sulla carta". Dal decreto di sequestro del gip Fanelli emerge anche il timore delle intercettazioni: in una successiva conversazione. Mondardini “ribadisce di non voler parlare liberamente al telefono per paura di essere interce ttata”, e dice: “Faccio attenzione (...) dal 2010... quando ci fu la questione di Berlusconi, siccome (...) ci sentivamo quasi quotidianamente, io subito ho avuto l’idea”. “Loro oggi possono avere le prove della truffa (...) consumata solo relativa al dipendente Inps... a noi dovrebbero arrivare (…) per induzione, ma a quel punto (…) non è una prova”. Da questa frase, pronunciata da Monica Mondardini il 13 settembre 2018 in un ristorante romano, per la Procura di Roma emerge che l’allora ad di Gedi Spa stesse “cercando di capire quali fossero le imputazioni ascrivibili all'azienda”.

LEGGI ANCHE

Gedi, il sistema "Repubblica": 101 indagati. Maxi-truffa all'Inps da 38,9 mln

Ronzulli e la rivelazione su Borgonovo: "Mediaset ti paga e tu fai il No Vax"

Vaccini, scienziati: "stop dosi ogni 2-3 mesi. Rischio paralisi immunitaria"

Iscriviti alla newsletter
Commenti
    Tags:
    berlusconide benedettielkanngediinchiestamondardinitruffa inps
    in evidenza
    Addio al padre della giacca decostruita e maestro di Armani

    Nino Cerruti

    Addio al padre della giacca decostruita e maestro di Armani

    i più visti
    in vetrina
    Sanremo 2022, diffuse le canzoni: tanto sentimento e poco Covid

    Sanremo 2022, diffuse le canzoni: tanto sentimento e poco Covid


    casa, immobiliare
    motori
    Tokyo Auto Salon 2022: Toyota punta sul motorsport

    Tokyo Auto Salon 2022: Toyota punta sul motorsport


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.