A- A+
MediaTech
Giustizia, processi archiviati. Perrino: "L'Italia è un Paese sottosopra"

Rai Isoradio, Perrino: "Un Paese con un sistema giudiziario che non funziona è un Paese sottosopra"

Il direttore Angelo Maria Perrino è intervenuto nella trasmissione radiofonica di Igor Righetti “L’autostoppista” su Rai Isoradio, dove ha risposto alle domande del “conduttore-conducente” sui principali temi di attualità.

In Italia sono quasi 5milioni i processi che attendono di essere celebrati. Nel 2020 su 600 mila procedimenti definiti, 390mila sono stati archiviati: oltre il 65%. “Un Paese dove il sistema giudiziario non funziona è un Paese sottosopra”, ha commentato il direttore di Affaritaliani.it, citando Alberto Arbasino. “Un Paese che non fa giustizia - continua Perrino - vuol dire che favorisce chi ruba, chi delinque, gli evasori. Non a caso tra le riforme più urgenti che ci chiede l’Europa c’è quella della giustizia, per velocizzarla e renderla più efficace”.

Alla richiesta di Igor Righetti di commentare la posizione dell’Italia nei confronti dello spaccio di droga, il direttore Perrino ha risposto: “Siamo un Paese troppo garantista, ma non solo: verso la droga siamo disattenti e tolleranti. Mi dicono che le movide notturne sono piene di stupefacenti. Anche la più pesante ormai costa 2/3 euro. Non sono ragazzate: qui ci sono drogati o ubriachi che compiono delitti”.

Ascolta l'intervento del direttore Angelo Maria Perrino a Rai Isoradio

Parlando di politiche energetiche e caro bollette, il direttore di Affaritaliani.it. ha affermato: “Noi paghiamo l’avere avuto una classe dirigente un tantino irresponsabile che non ha voluto farsi carico di dare una politica industriale e dell’ambiente a questo Paese. Si sono aggiunti degli ambientalisti un po’ romantici che non hanno calcolato che il loro ‘no’ a tutte le forme possibili di energie alla fine ci ha ridotti al lumicino: non abbiamo energia ma abbiamo case pieni di condizionatori. Ora bisogna fare i conti con la realtà che sarà salatissimo”.

Righetti ha poi chiesto al direttore Perrino di commentare l’accordo che il primo ministro inglese Boris Johnson ha stretto con il Ruanda. La trattativa prevede il trasferimento di tutti gli uomini adulti, senza mogli e figli, richiedenti asilo ed entrati in modo illegale. “Entrati illegalmente, lì è la chiave. Che siano concittadini o provenienti dall’estero, l’illegalità va combattuta. Le forme saranno odiose, ma è un delitto introdursi illegalmente in un Paese”, così ha detto il direttore di Affaritaliani.it.

 

Leggi anche: 

Finanziaria di guerra, stato di emergenza e il possibile rinvio delle elezioni

Manovra di guerra e rinvio delle elezioni? La risposta dei partiti

Passera ad Affaritaliani: "Il sistema bancario è finalmente cresciuto"

Corea del Nord, lanciato missile non identificato. Kim Jong Un vuole la guerra

Guerra Russia-Ucraina, Kirill attacca Papa Francesco: "Parole deplorevoli"

Petrolio russo, Ue divisa sullo stop: Ungheria e Slovacchia contrarie

M5s, Conte: "Sarò il primo alunno della nuova scuola di formazione politica". VIDEO

Axpo, Green Flexy PPA: “risposta concreta per le PMI”

Terna, Tyrrhenian Lab negli atenei di Cagliari, Palermo e Salerno

Cosmetica Italia e Assolombarda danno il via alla Milano Beauty Week

Commenti
    Tags:
    angelo maria perrinoigor righettirai isoradio





    in evidenza
    La vendetta di Taylor Swift in un brano: "ravenge song" contro il suo ex

    L'attacco a Fernando Alonso

    La vendetta di Taylor Swift in un brano: "ravenge song" contro il suo ex

    
    in vetrina
    Meteo, in arrivo un intenso peggioramento. Pioggia e freddo: ecco dove

    Meteo, in arrivo un intenso peggioramento. Pioggia e freddo: ecco dove


    motori
    Alfa Romeo Giulietta Sprint, celebra 70 anni di storia

    Alfa Romeo Giulietta Sprint, celebra 70 anni di storia

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.