A- A+
MediaTech
Il governo lancia uno spot da mezzo milione che insegna come cucinare la pasta

Lo spot che fa infuriare gli agricoltori

Dopo “Welcome to Meraviglia”, un altro spot è destinato ad attirare l’attenzione. Dopo il flop della Venere rifatta per la Santanchè, il governo lancia uno con gli azzurri della pallavolo che sponsorizzano la pasta.

Un'operazione, come scrive GamberoRosso, dal costo di 500mila euro in cui i nostri atleti coordinati dall'allenatore giocano con i pacchi di pasta, per poi cucinarseli. E il coach, Ferdinando De Giorgi, che lancia ai suoi capitanati da Simone Giannelli nel ritiro di Cavalese, lo slogan: la pasta, integratore di felicità.

GUARDA LO SPOT

“La campagna è un momento significativo per evidenziare l'impegno costante del Governo italiano nella promozione della pasta italiana, valorizzando i suoi aspetti nutrizionali, la sostenibilità della filiera e la connessione tra gusto e salute e rappresentando un ulteriore passo avanti nello sviluppo del settore". Proclama un comunicato emesso al momento della presentazione dello sportone da un board composto da: Francesco Lollobrigida, Gran Cognato e Ministro dell'Agricoltura, della Sovranità Alimentare e delle Foreste, da Andrea Abodi, Ministro per lo Sport e i Giovani e da Orazio Schillaci, Ministro dello sport.

Una campagna, scrive GamberoRosso, voluta a gran voce dall'Ismea commissariata e guidata da Livio Proietti. Ora, alle parole: "sostenibilità della filiera" i nostri agricoltori sono sobbalzati. Ma come? Da mesi si denuncia una situazione drammatica per il settore, con una crisi che rischia di azzerare le coltivazioni italiane di grano, e si parla di filiera sostenibile?

Iscriviti alla newsletter
Tags:
pasta





in evidenza
Luigi Berlusconi scommette su Algojob: investito oltre un milione di euro

Con lui anche Ermotti, figlio dell'ad di Ubs

Luigi Berlusconi scommette su Algojob: investito oltre un milione di euro


in vetrina
Intelligenza artificiale e aziende italiane: le reali applicazioni

Intelligenza artificiale e aziende italiane: le reali applicazioni


motori
Addio alla Smart Fortwo: un’era di mobilità urbana si conclude

Addio alla Smart Fortwo: un’era di mobilità urbana si conclude

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.