A- A+
MediaTech
Instant Articles è un flop: Facebook pronta a negoziare

Da quanto è nato, Instant Articles genera sempre la stessa domanda: è un'arma nelle mani dei giornali o quella che li ucciderà? Risposta in attesa di giudizio, anche se il primo test non è stato all'altezza delle aspettative.

I ricavi pubblicitari non hanno soddisfatto gli editori. O almeno non sono stati proporzionati al prezzo che grandi giornali come il Washington Post e il New York Times hanno dovuto pagare: la cessione di un pezzo della loro sovranità.

Il problema sta nella scarsa visibilità (la maggior parte dei giornali ha scelto un banner di 320x250 ogni 500 parole) e nell'impossibilità di vendere alcuni formati (come il rich-media).

“Abbiamo ricevuto molte lamentele da parte dei pubblicitari”, ammette Michael Reckhow, product manager di Instant Articles di Facebook. “Stiamo testando dei miglioramenti da apportare al prodotto per renderlo più appetibile. Uno dei nostri obiettivi principali, infatti, è quello di lavorare in modo collaborativo con i nostri clienti, per cercare di capire al meglio i loro bisogni”.

Tags:
instant articlesfacebookeditoriasocial network
in evidenza
Simest, la qualità a supporto della competitività delle pmi italiane

Esportazioni

Simest, la qualità a supporto della competitività delle pmi italiane

i più visti
in vetrina
Scatti d'Affari Intesa Sanpaolo, apre il nuovo Museo delle Gallerie d’Italia a Napoli

Scatti d'Affari
Intesa Sanpaolo, apre il nuovo Museo delle Gallerie d’Italia a Napoli


casa, immobiliare
motori
Volkswagen ID. Buzz e ID. Buzz Cargo: il Bulli del XXI Secolo in chiave green

Volkswagen ID. Buzz e ID. Buzz Cargo: il Bulli del XXI Secolo in chiave green


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.