A- A+
MediaTech
Libero perde copie, Sallusti convoca la redazione. E Borgonovo alla Verità...

Libero perde copie e Alessandro Sallusti convoca la redazione che è pronta a dare battaglia. Intanto Borgonovo guarda al Secolo d'Italia

Il direttore di Libero Alessandro Sallusti ha convocato la redazione rientrando d’urgenza da Forte dei marmi dove ormai vive e scrive (è in preparazione la seconda puntata delle memorie di Palamara) per capire il motivo del declino del quotidiano degli Angelucci e possibilmente contrastarlo.

Ma la redazione darà battaglia. Si aspettava la rivoluzione con l’arrivo dal Giornale dell’ex compagno della Santanchè al posto della male assortita coppia Feltri-Senaldi, ma lo si vede poco in redazione, due o tre giorni a settimana.

Feltri ha mollato candidandosi al consiglio comunale di Milano, Senaldi declassato a condirettore è tornato in sella e in tv riprendendosi le redini del giornale, la concorrenza de La Verità di Maurizio Belpietro si fa sentire e pesa pescando nel elettorato di Centrodestra e portando via copie e inserzionisti.

Bisognerà ora vedere quale sarà la ricetta di Sallusti e degli Angelucci (che hanno provato invano a comprare anche la Gazzetta del Mezzogiorno). Mentre Belpietro che piano piano sta portando a casa tutti i periodici moribondi della Mondadori potrebbe perdere il vicedirettore Francesco Borgonuovo, ex affaritaliani.it, intenzionato a scalare il cuore di Giorgia Meloni per portarsi a casa la direzione del Secolo d’Italia.

 

Commenti
    Tags:
    borgonovola veritàlibero





    in evidenza
    Annalisa, il duetto con Tananai infiamma i social. I fan sognano la coppia

    Guarda il video

    Annalisa, il duetto con Tananai infiamma i social. I fan sognano la coppia

    
    in vetrina
    Mama Industry, la rivoluzione nella consulenza delle PMI: intervista al fondatore Marco Travaglini

    Mama Industry, la rivoluzione nella consulenza delle PMI: intervista al fondatore Marco Travaglini


    motori
    Fiat svela la Grande Panda: il futuro della mobilità urbana

    Fiat svela la Grande Panda: il futuro della mobilità urbana

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.