A- A+
MediaTech
Sixthcontinent, il Facebook degli acquisti: "Così rivoluzioniamo l'e-commerce"
Da Twitter

Appena entri nella sede milanese di Sixthcontinent, il nuovo social del risparmio, sembra di trovarci in una di quelle aziende della Silicon Valley, un grande open space con una ventina di ragazzi eta media 30 anni, incollati ai loro monitor a lavorare al nuovo social dell ecommerce, come viene definito sixthcontinet, il rivoluzionario sistema di risparmio creato da Fabrizio Politi.
“ l’idea e’ nata durante il periodo della grande crisi del 2009, quando mi trovavo in Israele ed ho capito che bisognava fare qualcosa per modificare il sistema economico che a mio avviso non era piu sostenibile- dice Politi accogliendoci con un largo sorriso nella sede italiana in Via Adige a Milano- l’idea è nata li, improvvisamente, io ho avuto solo il merito di svilupparla e concretizzarla.”

Qualcuno ne parla come il Facebook degli acquisti, qualcun altro come il Google dei consumi: SIXTHCONTINENT unisce il mondo della compravendita online con la logica social, con l’obiettivo di far risparmiare i propri clienti e, allo stesso tempo, redistribuire i guadagni tra tutti gli utenti del mondo.
L’idea alla base di SIXTHCONTINENT è di trasformare gli investimenti delle aziende in pubblicità e degli sconti ottenibili per acquisti di grandi volumi nei settori che hanno grandi margini di guadagno per creare dei Crediti con i quali gli utenti possano pagare i propri soliti acquisti, anche di beni di prima necessità. “ l’idea di fondo e’ quella di creare un sistema in cui venga aumentato il potere di acquisto delle persone, senza dovere diminuire il loro stile di vita e permettere alle aziende di vendere senza svendere, un nuovo sistema sostenibile nel tempo che dia soddisfazione sia alle imprese che alle persone.” Facile a dirsi forse meno a ralizzarsi, ma non per Politi, che confessa di avere qualche difetto e qualche pregio della sindrome dell’autismo, come la disgrafia, o come la capacita di veder chiaramente gli schemi ripetitivi in quello che sembra caos. Ed effettivamente nel 2008 il mondo economico sembrava proprio essere precipitato in un vero e poprio caos, e Politi, che dopo pochi minuti ti conquista con il suo eloquio e il suo entusiasmo, ha capito studiando i metodi matematici del premio nobel per l economia John Nash, che un altro mondo era possibile. Si, avete capito bene, proprio il matematico schizofrenico che ha ispirato il bellissimo e pluripremiato film “a beautiful mind”. Con la sua intelligenza ed acume Politi partendo dalle teorie del grande matematico americano ha sviluppato un sistema che permette agli utenti di risparmiare dai loro acquisti, avendo cosi soldi da poter spendere per altri aggiuntivi acquisti.

Se un utente registrato sulla piattaforma, infatti, acquista e paga – ad esempio – una Shopping Card (digitale), subito dopo riceve come premio un Credito direttamente sul proprio portafoglio virtuale SIXTHCONTINENT che può utilizzare per il successivo acquisto. L’importo varia da caso a caso, ma con una Shopping Card del valore di 100 euro si posso anche ricevere 20/25 euro indietro. Col Credito accumulato l’utente può pagare fino al 50% del valore del successivo acquisto.

Ciò significa che si può acquistare per esempio un buono carburante o un’altra Shopping Card del valore di 50 euro pagando solo la metà con la propria Carta di Credito, perché l’altra metà la si paga con i Crediti SIXTHCONTINENT. Le Shopping Card disponibili per l’acquisto sono catalogate nella sezione shop all’interno di un sistema di ricerca e filtri che le suddivide in base al settore merceologico, al Paese, al marchio e alla descrizione.

“E’ tutta una questione di equilibrio- mi dice Politi- come profetizzava Nash nella sua “teoria dei giochi”, se il mondo rimane sotto la curva dell equilibrio il sistema puo sostenersi, altrimenti è il caos, fatto prima di speculazioni a vantaggio di pochi e poi di crisi che paghiamo in molti.”
In poche parole con questo rivoluzionario sistema di profit-sharing (condivisione dei Profitti) gli Utenti di SIXTHCONTINENT riescono ad avere un aumento del potere di acquisto seguendo poche e semplici regole, che vanno dal pubblicare recensioni dei propri acquisti, dal condivdere con gli altri “Cittadini” ( cosi vengono definiti gli utenti di SXC che in italiano significa Sesto Continente) le loro esperienze di acquisto, cosi facendo ogni giorno tutti ricevono del Credito, che possono utilizzare per pagare i propri soliti acquisti.” Il potere di acquisto di un normale Utente di sxc aumenta di circa il 20% ogni mese e quelli piu bravi riescono ad avere ogni mese fino a 300 euro in piu nel loro portafoglio virtuale per poter pagare gli acquisti”
Una vera rivoluzione si potrebbe dire, creata dalla mente geniale di un italiano che ha vissuto a San Francisco, dove è nato Sixth Continent e dove ha sede legale, e che ha elaborato un algoritmo, chiamato MOMOSY, che permette di trasformare l’economia che conosciamo fatta di periodiche crisi in una nuova economia “toroidale” equa e sostenibile nel tempo a vantaggio del 100%, Imprese e Cittadini.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
sixthcontinentfabrizio politi
in evidenza
La startup EdilGo guida la ripresa edile in Italia

Corporate - Il giornale delle imprese

La startup EdilGo guida la ripresa edile in Italia

i più visti
in vetrina
CDP, approvato Piano Strategico. Gorno Tempini: "Occasione senza precedenti"

CDP, approvato Piano Strategico. Gorno Tempini: "Occasione senza precedenti"


casa, immobiliare
motori
ŠKODA KAROQ: il SUV boemo di grande successo si aggiorna

ŠKODA KAROQ: il SUV boemo di grande successo si aggiorna


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.