A- A+
Medicina
Cancro al pancreas: nasce nuovo alleato nella lotta del tumore al pancreas

Tumore al pancreas: ricerca e lotta del cancro al pancreas al Gemelli di Roma

La lotta al tumore del pancreas ha un nuovo alleato nella nuova struttura di eccellenza nata a Roma: il Gemelli Pancreatic Advanced Research Center.

All’avanguardia nella ricerca e nell'assistenza nel campo delle patologie pancreatiche, infiammatorie e neoplastiche, la struttura si avvarrà degli ambulatori del Centro malattie dell'apparato digerente Cemad. La struttura, inoltre, punta a promuovere e svolgere anche attività scientifiche, di base e applicate.

Cancro al pancreas: nasce struttura di eccellenza per la lotta del tumore al pancreas

Il fulcro del Gemelli Pancreatic Advanced Research Center è la multidisciplinarietà, saranno infatti oltre 10 le specialità mediche che si occuperanno del paziente a 360 gradi. Dalla presa in carico, alla cura, ai controlli post operatori.

Il tumore del pancreas fa ancora paura: nel 2018 la stima è di 13.300 nuovi casi, cioè più di mille al mese in Italia. Le stime sulla sopravvivenza purtroppo sono ancora quelle di qualche anno fa: a 5 anni dalla diagnosi il dato è di circa l'8% e a 10 anni del 3%. 

Tumore al pancreas: Ircss, Giampaolo Tortora: “personalizzare la cura del cancro per i nostri pazienti"

Per sfidare il tumore del pancreas sul campo della ricerca la Fondazione Policlinico Universitario Gemelli Irccs ha riportato a Roma un fuoriclasse, Giampaolo Tortora, luminare della terapia per il cancro del pancreas con farmaci chemioterapici e con nuovi farmaci in sperimentazione, nonché studioso dei meccanismi biomolecolari della crescita tumorale.

"All'orizzonte c'è la possibilità di applicare le conoscenze biomolecolari che stiamo acquisendo con la ricerca di laboratorio - ricorda Tortora, direttore dell'Uoc di Oncologia medica del Gemelli - Tradotto nella pratica clinica, significa capire come le alterazioni molecolari presenti in diversi tumori del pancreas, perché va ricordato che non sono tutti uguali, possono essere colpite da farmaci che in alcuni casi abbiamo già e in altri casi si stanno sviluppando. Questo consentirebbe di personalizzare la cura per i nostri pazienti".

Lotta del cancro al pancreas con la medicina personalizzata: il punto di forza del Gemelli di Roma

La principale forza del centro è, dunque, la multidisciplinarietà: più specialisti lavorano di concerto per assicurare il meglio dell'assistenza ad ogni singolo paziente.

Per farlo ogni lunedì si riunisce il board multidisciplinare: il gastroenterologo, l'endoscopista, il radiologo, il chirurgo, l'oncologo, il radioterapista e i patologi analizzano i casi clinici per elaborare la giusta strategia.

Una medicina personalizzata che guarda al bene del paziente per sconfiggere uno dei tumori più diffusi a livello mondiale. 

Commenti
    Tags:
    cancro al pancreastumore al pancreastumore al pancreas curetumore al pancreas ricercatumore al pancreas curaospedale gemelli roma cancro pancreas
    in evidenza
    Simest, la qualità a supporto della competitività delle pmi italiane

    Esportazioni

    Simest, la qualità a supporto della competitività delle pmi italiane

    i più visti
    in vetrina
    Scatti d'Affari Intesa Sanpaolo, apre il nuovo Museo delle Gallerie d’Italia a Napoli

    Scatti d'Affari
    Intesa Sanpaolo, apre il nuovo Museo delle Gallerie d’Italia a Napoli


    casa, immobiliare
    motori
    Citroën Ami 100% ëlectric: la rivoluzione della mobilità urbana è in vetrina

    Citroën Ami 100% ëlectric: la rivoluzione della mobilità urbana è in vetrina


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.