A- A+
Medicina
Coronavirus, BNT162 il vaccino di Pfizer pronte 20 milioni di dosi a fine anno

BNT162 è la sigla del vaccino contro il Coronavirus che Pfizer, la multinazionale farmaceutica americana sta testando sull’uomo e che potrebbe già arrivare entro la fine dell’anno.Il responsabile scientifico di Pfizer, dr.Mikael Dolsten ha dichiarato di ‘sperare di produrre 20 milioni di dosi di vaccino già per la fine di questo anno e centinaia di milioni per il prossimo anno da commercializzare in tutto il mondo’.

I trials  negli Stati Uniti sono fatti in collaborazione con la produttrice di farmaci tedesca BioNTech.

In un comunicato il Ceo di Pfizer, Albert Bourla, ha detto che ‘ con il  nostro unico e robusto programma di studi clinici, iniziato in Europa e ora negli Stati Uniti con il sostegno delle autorità regolatorie, pensiamo di realizzare un vaccino sicuro’.

‘E’ straordinario che in soli quattro mesi siamo stati in grado-ha continuato il Ceo-di passare dai ‘preclinicals studies’ ai test sull’uomo’.

Il vaccino sperimentale contiene materiale genetico chiamato RNA. RNA è un codice genetico che chiede alle cellule di costruire un antigene che puo’ indurre una risposta immunitaria al virus.

I trials umani vaccineranno in maniera sperimentale adulti dai 18 ai 55 anni nel primo passaggio e poi gruppi più adulti fino a testare 360 persone.

Al momento non c’è nessun vaccino approvato dall’FDA, ma solo una cura il Remdesivir, approvato in maniera temporale per l’emergenza.

La corsa al vaccino vede molti partecipanti.

Tra questi ,negli Stati Uniti, l’americana Moderna che, in collaborazione con l’Istituto Nazionale per la Salute, ha cominciato in marzo i test sull’uomo.

E poi Johnson&Johnson che intende produrre dai 600 ai 900 milioni di dosi di vaccino alla fine del primo quadrimestre del 2021 se i test sull’uomo saranno positivi.

E poi altri competitors in Europa.

La luce in fondo al tunnel per debellare il responsabile di questa pandemia si comincia ad intravedere.

 

 

 

Commenti
    Tags:
    coronavirusvaccinopfizeramericatrial
    in evidenza
    Tra iperemesi e anoressia Paura nel Regno Unito per Kate

    La principessa pesa 45 chili, preoccupati sudditi e fan

    Tra iperemesi e anoressia
    Paura nel Regno Unito per Kate

    
    in vetrina
    Malocclusione dentale: cos’è, quali sono le sue conseguenze e come trattarla

    Malocclusione dentale: cos’è, quali sono le sue conseguenze e come trattarla


    motori
    De Meo (Acea): Ue metta in campo politica automobilistica ambiziosa

    De Meo (Acea): Ue metta in campo politica automobilistica ambiziosa

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.