A- A+
Medicina
F.ne Onda: il Premio "Donne e Covid-19" a 14 dottoresse del Gruppo San Donato

Sono 14 le dottoresse del Gruppo San Donato, su 206 selezionate, quelle premiate per l’impegno in prima linea contro il Covid-19

Sono 14 le dottoresse del Gruppo San Donato che oggi, in occasione del 4° Congresso Nazionale di Fondazione Onda – Osservatorio nazionale sulla salute della donna e di genere, hanno ricevuto il “Premio Donne e Covid-19” per l’impegno profuso con tenacia durante l’emergenza pandemica.

Il Premio, promosso da Fondazione Onda, ha l’obiettivo di celebrare il prezioso contributo di quelle donne che si sono particolarmente distinte per l’assistenza e la cura ai pazienti Covid-19. A consegnarlo colui che in prima persona testimonia questo impegno, ovvero Mattia Maestri, il paziente zero di Codogno.  

Tra 206 operatrici sanitarie di tutta Italia, le dottoresse del Gruppo San Donato premiate sono: per l’IRCCS Policlinico San Donato Maria Teresa Cuppone, direttore sanitario, Giulia Gobbo, responsabile della Medicina interna e del primo reparto Covid aperto presso l’ospedale, e Katiuscia Chierico, coordinatrice infermieristica del primo reparto Covid aperto presso l’ospedale; per gli Istituti Clinici Zucchi di Monza Rosaria Rizzo, infermiera, Roberta Sangalli, responsabile del servizio di Analisi chimico-cliniche e microbiologiche, e Rita Polizzi, responsabile del servizio farmaceutico; per il Policlinico San Pietro di Ponte San Pietro (Bergamo) Eleonora Botta, direttore sanitario, e per il Policlinico San Marco di Zingonia (Bergamo) Stefania Finardi, infermiera coordinatrice dei reparti Covid e tutor del corso di laurea in Infermieristica dell'Università Vita-Salute San Raffaele di Milano con sede agli Istituti Ospedalieri Bergamaschi (IOB); per l’Istituto Clinico Villa Aprica di Como Doris Mascheroni, vicedirettore sanitario e responsabile delle Unità di Medicina interna e di Oncologia, Daniela Albonico, dirigente medico I livello specializzata in malattie del fegato e del ricambio presso il reparto di Riabilitazione cardiologica e Ambulatorio di Cardiologia, e Ivana Bonino, caposala presso il reparto di Medicina sub-acuti e Riabilitazione; per l’Istituto Clinico S.Anna di Brescia Lara Fogarolo, coordinatrice del Blocco operatorio, Silvana Bergamaschi, coordinatrice infermieristica del reparto di Medicina, e Nella Ruzzenenti, medico del servizio di Anatomia patologica.

 

I sei ospedali GSD, inoltre, hanno già ricevuto il riconoscimento dei Bollini Rosa 2020-2021, che Fondazione Onda attribuisce alle strutture attente alla salute femminile e che si distinguono per l’offerta di servizi dedicati alla prevenzione, diagnosi e cura delle principali malattie delle donne.

Iscriviti alla newsletter
Commenti
    Tags:
    fondazione ondapremio donne e covid-19. gruppo san donato
    in evidenza
    CDP, ospitato FiCS a Roma Gorno Tempini: “Agire come sistema unico”

    Corporate - Il giornale delle imprese

    CDP, ospitato FiCS a Roma
    Gorno Tempini: “Agire come sistema unico”

    i più visti
    in vetrina
    Ferrovie dello Stato, al via un nuovo modello per cantieri più sostenibili

    Ferrovie dello Stato, al via un nuovo modello per cantieri più sostenibili


    casa, immobiliare
    motori
    Con Sensify, Brembo rivoluziona il modo di frenare

    Con Sensify, Brembo rivoluziona il modo di frenare


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.