A- A+
Medicina
Ictus: lo studio Reloaded conferma l'efficacia di rivaroxban
Lo spazio di co-working che Bayer ha messo a disposizione delle startup

I risultati dello studio osservazionale di confronto fra rivaroxaban e l’antagonista della vitamina K (VKA) più impiegato in Germania fenprocoumone sono stati presentati in occasione dell’85a Conferenza Annuale della Società Tedesca di Cardiologia (Deutsche Gesellschaft für Kardiologie (DGK).

Lo studio ha dimostrato che rivaroxaban, nei pazienti con fibrillazione atriale e malattia renale cronica, ha un’efficacia comparabile e migliori esiti di sicurezza rispetto a fenprocoumone.

Anche gli esiti secondari sulla protezione renale indicano che i NAO come rivaroxaban possono preservare la funzionalità renale nel tempo. Nei pazienti con malattia renale cronica i risultati indicano, inoltre, una riduzione del 73% del rischio relativo di progressione della malattia allo stadio finale e conseguente necessità di dialisi rispetto ai VKA.

L’impiego dei NAO è raccomandato come Standard Terapeutico per la prevenzione dell’ictus in pazienti con fibrillazione atriale (Linee Guida ESC 2016). C’era, tuttavia, carenza di dati di pratica clinica quotidiana di confronto fra NAO e fenprocoumone, soprattutto in pazienti con insufficienza renale.

Lo studio osservazionale, condotto fra il 1° gennaio 2013 e il 30 giugno 2017 utilizzando il database sanitario tedesco, ha confrontato i risultati in pazienti trattati con i NAO o con fenprocoumone e conferma i benefici di sicurezza ed efficacia dei NAO. Inoltre, i NAO risultano essere associati a benefici di protezione della funzionalità renale nel tempo, in confronto a fenprocoumone.

Sino ad oggi non erano disponibili dati real life riguardo alla protezione della funzionalità renale in pazienti con malattia renale cronica. “Per la prima volta in assoluto, lo studio RELOADED ha valutato esiti d’efficacia e sicurezza di diversi  NAO tra cui rivaroxaban, rispetto al VKA fenprocoumone, in pazienti con fibrillazione atriale e compromissione renale - ha dichiarato il Professor Hendrik Bonnemeier del Dipartimento di Medicina Interna dell’Ospedale Universitario dello Schleswig-Holstein di Kiel - I risultati, sia nella pratica clinica quotidiana, sia in studi clinici in una vasta gamma di pazienti sono costantemente favorevoli per rivaroxaban”.

L’effetto benefico di rivaroxaban in termini di protezione della funzionalità renale nel tempo, rispetto ai VKA è stato riscontrato la prima volta in un’analisi post-hoc dello studio di Fase 3 ROCKET AF e confermato in un’analisi retrospettiva di un ampio database amministrativo statunitense, con risultati che dimostrano che i NAO, tra cui rivaroxaban, sono associati a minor incidenza di eventi renali, sia acuti, sia cronici nel confronto con warfarin.

La calcifilassi è un possibile effetto collaterale della terapia con VKA in pazienti con malattia renale e i risultati ora confermano un ulteriore vantaggio renale dei  NAO. I benefici di rivaroxaban e dabigatran sono già rilevati nelle ultime linee guida statunitensi (AHA/ACC/HRS).

Negli ultimi 20 anni, la fibrillazione atriale è diventata uno dei più rilevanti problemi di salute pubblica e un considerevole fattore di aumento dei costi sanitari nazionali.

La fibrillazione atriale è spesso associata a malattia cardiaca e comorbilità come l’insufficienza renale, e c’è una forte correlazione fra funzionalità renale ed eventi tromboembolici in pazienti con fibrillazione atriale non-valvolare.

 

Lo Studio RELOADED

I pazienti che hanno iniziato o la terapia con rivaroxaban sono stati in totale 22.339, di cui 5.121 con malattia renale, quelli in terapia con fenprocoumone sono stati in totale 23.552, di cui 7.289 con malattia renale. I principali criteri d’esclusione dello studio hanno compreso: patologia valvolare nel periodo basale, intervento di cardiochirurgia valvolare nei 365 giorni precedenti la data indice, tromboembolismo venoso (TEV) nel trimestre precedente o nello stesso trimestre della data indice, chirurgia sostitutiva dell’anca o del ginocchio nei 60 giorni precedenti alla data indice, gravidanza, malattia renale di stadio finale (ESRD) o richiesta di dialisi nel periodo basale.

In media il follow-up dei pazienti è stato di 1,1 anni. Nella popolazione complessiva la terapia con rivaroxaban ha ridotto il rischio di emorragia intracranica (ICH) di quasi la metà rispetto alla terapia con fenprocoumone (hazard ratio (HR) 0,57 (0,43; 0,75)). Sono stati, inoltre, osservati effetti benefici di rivaroxaban rispetto a fenprocoumone nell’analisi del rischio di emorragia fatale con HR di 0,78 (0,6; 1,03) nella popolazione complessiva e HR di 0,63 (0,42; 0,95) nella popolazione con compromissione renale.

Per l’esito ESRD/dialisi è stato riscontrato un effetto benefico dei NAO rispetto a fenprocoumone. Confronto a fenprocoumone, rivaroxaban ha ridotto il rischio di ESRD/dialisi di quasi due terzi nella popolazione complessiva (HR 0,34 (0,23; 0.,51)) e di quasi tre quarti nella popolazione con compromissione renale (HR 0,27 (0,16; 0,43)). Anche per l’esito di danno renale acuto rivaroxaban ha dimostrato un beneficio rispetto a fenprocoumone: HR di 0,81 (0,66; 1,00) nella popolazione complessiva e di 0,77 (0,58; 1,01) nella popolazione con compromissione renale. Questo beneficio di rivaroxaban relativamente all’esito di danno renale acuto non è stato osservato con gli altri NAO analizzati.

 

Bayer

Bayer è un’azienda globale con competenze chiave nei settori Salute e Agricoltura. I prodotti e i servizi sono concepiti per migliorare la qualità della vita delle persone. Allo stesso tempo, il Gruppo punta a creare valore attraverso innovazione, crescita e un’elevata redditività. Bayer fonda la propria attività su principi di sviluppo sostenibile e di responsabilità etica e sociale. Nel 2018, il Gruppo ha impiegato circa 117.000 collaboratori e registrato un fatturato di 39,6 miliardi di Euro. Gli investimenti in Ricerca & Sviluppo sono stati pari a 5,2 miliardi di Euro. 

Commenti
    Tags:
    reloaded; bayer; rivaroxban; ictus; fibrilazione atriale
    in evidenza
    "Rido con Zalone, amo gli horror Only Fun? Sarà sorprendente..."

    Elettra Lamborghini ad Affari

    "Rido con Zalone, amo gli horror
    Only Fun? Sarà sorprendente..."

    i più visti
    in vetrina
    Pnrr e opportunità per le Pmi CorporateCredit, l'intervista al Ceo Giordano Guerrieri

    Pnrr e opportunità per le Pmi
    CorporateCredit, l'intervista al Ceo Giordano Guerrieri


    casa, immobiliare
    motori
    Ford apre gli ordini per il Ranger Raptor di nuova generazione

    Ford apre gli ordini per il Ranger Raptor di nuova generazione


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.