A- A+
Medicina
Elior lancia "Nutriage" per la gestione dei servizi di ristorazione nelle RSA

Terza età e alimentazione: via alla partnership tra Elior e Brain and Malnutrition Chronic Disease Association

Elior, gruppo leader della ristorazione, e Brain and Malnutrition Chronic Disease Association, associazione scientifica che promuove la cura e prevenzione della malnutrizione in particolare nei pazienti ricoverati e nei soggetti malati o anziani, stringono una partnership per lo studio di nuove soluzioni per una corretta e sana alimentazione nelle RSA e strutture di degenza per gli anziani.

La collaborazione, in particolare, prevede come primo progetto il patrocinio da parte di Brain and Malnutrition di Nutriage, innovativa proposta di Elior per la gestione a 360° dei servizi di ristorazione per il mondo delle RSA.

Le più recenti ricerche scientifiche dimostrano infatti l’imprescindibile importanza della nutrizione per la salute nella terza età: la maggior parte degli studi evidenzia che la prevalenza di malnutrizione tra gli anziani è del 4-10% per coloro che vivono in casa, contro rispettivamente il 20%, 40% e il 70% in casa di riposo, in ospedale o in lungodegenza. Anche sovrappeso e obesità sono condizioni che determinano problemi di salute per una quota di anziani, secondo i dati Istat nella fascia d’età compresa tra 65-74 anni in Italia il sovrappeso ha una prevalenza del 46.4% e l’obesità del 15,8%.

Per questo motivo Elior e Brain and Malnutrition si pongono l’obiettivo di offrire, tramite Nutriage, un modello in grado di integrare i percorsi di diagnosi e di cura offerti dalla struttura ospedaliera e dall’RSA, con una proposta di alimentazione corretta, personalizzata e adatta alle esigenze dei singoli pazienti.

Il programma in particolare prevede un’attenta analisi della condizione dell’ospite dell’RSA e delle eventuali patologie pregresse, la definizione di un piano alimentare su misura, studiato sia per favorire la salute del paziente che per riscoprire il gusto e il piacere di mangiare, e il monitoraggio continuo per verificare l’efficaca della dieta adottata.

Centrale il ruolo degli addetti alla somministrazione del pasto, che grazie al programma sono guidati attraverso le grammature a servire le corrette porzioni per ogni persona e sensibilizzati nel registrare eventuali scostamenti dalla dieta su cui è necessario intervenire, ad esempio se l’anziano mangia troppo poco.

“E’ assolutamente necessario che la nutrizione sia compresa e considerata ogni giorno di più come un vero e proprio fattore di salute. E ciò vale in particolare per le strutture ospedaliere e le RSA, che accolgono ospiti fragili come gli anziani. Forti di questa convinzione abbiamo progettato una offerta completa e innovativa, basata su evidenze scientifiche, grazie alla collaborazione con Brain and Malnutrition, che mette al centro la connessione tra corretta alimentazione e salute” – dichiara Andrea Cartoccio, Direttore Marketing Communication & Innovation. ”Come accade già in tutti gli altri ambiti in cui Elior è impegnata, anche nel settore della ristorazione per le RSA possiamo e vogliamo portare soluzioni nuove, flessibili e personalizzate, facilmente integrabili nell’organizzazione delle strutture con cui lavoriamo”.

“E’ con soddisfazione che collaboriamo con un’azienda di ristorazione che ha realizzato un progetto dedicato agli anziani. Come Presidente di B&M Association, ma soprattutto come medico dietologo, sono fermamente convinta che la nutrizione sia uno dei fattori determinanti e modificabili per avere un’aspettativa di vita in salute e che la dietoterapia sia fondamentale per ridurre le disabilità legate all’invecchiamento” sottolinea Michela Barichella, Presidente Brain and Malnutrition.

IL PROGETTO NUTRIAGE

L’alimentazione è uno straordinario fattore di salute, del tutto integrabile nei percorsi di diagnosi e cura offerti dalle strutture ospedaliere e dalle RSA. Per questo motivo Elior, leader in Italia nella ristorazione collettiva, ha dato vita a Nutriage, il progetto destinato alle Residenze Sanitarie Assistenziali. Con Nutriage Elior crea un nuovo standard nella prevenzione e nel trattamento della malnutrizione e delle patologie correlate, arricchisce l’offerta delle strutture ai propri pazienti e permette di riscoprire il piacere del cibo e della convivialità. Il programma nel dettaglio si struttura in 3 moduli interconnessi ma indipendenti: Nutriscreen, Nutriplan e Nutrifood.

NUTRISCREEN: identificare e valutare

Il primo modulo è dedicato allo screening, necessario per identificare e valutare lo stato nutrizionale dei
pazienti. Nutriscreen è un servizio che Elior offre alle case di riposo che non possiedono già un servizio di
dietetica o che non hanno un dietista che in grado di svolgere questa attività in modo completo. Lo screening consente di contrastare prontamente l’instaurarsi di stati di malnutrizione ospedaliera e correggere eventuali situazioni di malnutrizione precedenti, con la possibilità per le strutture di adattare la frequenza del servizio sulla base delle proprie necessità.

NUTRIPLAN: progettare

Nutriplan, è il programma alimentare di Nutriage appositamente studiato sulle esigenze dell’anziano che mira a diminuire la malnutrizione presso le strutture sanitarie. La proposta nutrizionale di Elior è studiata per ridurre l’utilizzo degli integratori e garantire un apporto di nutrienti certo offrendo un pasto ridotto in volume, ma arricchito in nutrienti. La nuova offerta nutrizionale garantirà il mantenimento/miglioramento del corretto status di salute dell’ospite aumentando al contempo l’apprezzamento da parte dell’ospite tramite ricettazioni e preparazioni che esaltino sapori e stimolino la memoria alimentare.
La formulazione dei piani alimentari specifici viene fatta a partire dal risultato dello screening (Nutriscreen)
che porterà a definire il piano alimentare più adatto ad ogni degente.

NUTRIFOOD: attuare

Nutrifood rappresenta l’esecuzione del servizio attraverso un modello di servizio snello, efficiente con processi standard, controllo e costanza nelle preparazioni. A seconda delle esigenze della struttura è possibile offrire diversi livelli di servizio, sempre garantendo varietà dell’offerta, efficienza produttiva, igiene, qualità, equilibrio sul piano nutrizionale e riduzione degli investimenti e dei costi di gestione.

Grazie alla modulazione dell’offerta in tre parti Nutriage garantisce la completa gestione dei servizi di ristorazione delle RSA. Per tutte le Residenze Sanitarie già dotate di un servizio di ristorazione internalizzato Elior mette invece a disposizione la propria “Nutriage Service Platforme”, la suite di servizi a pacchetti ad alta competenza professionale (nutrizionali, di gestione intelligente delle derrate, di prevenzione, formazione e sicurezza) che garantiscono un innalzamento del livello di servizio e una maggior efficienza dei processi e delle risorse.

 

Commenti
    Tags:
    terza etàcorretta alimentazioneelior e brain and malnutrition chronic disease associationnutiragersacase di riposo
    in evidenza
    Consumi, come tagliare la bolletta rispettando l’ambiente

    verso un mondo più sostenibile

    Consumi, come tagliare la bolletta rispettando l’ambiente

    i più visti
    in vetrina
    Europei: le "Wags" degli Azzurri: qual è la più bella?

    Europei: le "Wags" degli Azzurri: qual è la più bella?


    casa, immobiliare
    motori
    Alfa Romeo: Räikkönen certifica la “Giulia GTA”

    Alfa Romeo: Räikkönen certifica la “Giulia GTA”


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.