A- A+
Medicina
Cos'è la trombosi e quali sono i sintomi principali?

Cos'è la trombosi e quali sono i sintomi principali?

La trombosi è una patologia in alcuni casi fatale ma che in pochi conoscono quanto dovrebbero. Comprenderla in moda da prevenirla permette di evitare di incorrere in disturbi anche più gravi. Si parla di trombosi quando in un vaso sanguigno si forma un coagulo di sangue, detto trombo, che riduce la circolazione all'interno del vaso stesso e porta la morte (necrosi ischemica) dell'organo verso cui il sangue era diretto. Il trombo si può anche dividere in sezione (emboli) che si spostano poi nel sistema circolatorio e possono provocare ulteriori danni e patologie come infarto celebrare e del miocardio, embolia polmonare.

Trombosi: le due varianti più comuni

La trombosi arteriosa è generalmente causata da ateroclerosi ed è associata a fattori di rischio come colesterolo alto, ipertensione, sigarette e obesità. La trombosi venosa è invece causata da elementi più o meno transitori come l'immobilità dovuta a un trauma o malattia cronica, un intervento chirurgico o un tumore. Uno dei fattori di rischio è anche la predisposizione genetica all'ipercoagulabilità.

Trombosi sintomi

Il trombo si forma più facilmente nella gambe anche se va sottolineato che può formarsi in qualsiasi vena o arteria del corpo. I sintomi trombo più comuni nella trombosi venosa sono:

  • aumento del volume dell'arto
  • sensazione di calore
  • intorpedimento
  • arrossamento

I segnali di una possibile embolia polmonare invece sono:

  • disapnea (difficoltà a respirare) a risposo o sotto sforzo
  • alterazioni del ritmo cardiaco improvvise
  • tosse con sangue 
  • dolore toracico o generalizzato

Trombosi come si cura

La trombosi viene trattata con l'utilizzo di farmaci anticoagulanti che riducono la capacità del sangue di coagurlarsi e formare così il trombo. La prevenzione è fondamentale così come l'attenzione a uno stile di vita sano. Sono più sensibili infatti alla trombosi le persone in sovrappeso od obese. Per questo motivo è importante fare attività fisica e seguire una dieta equilibrata e povera di grassi saturi.

Le donne che sono predisposte geneticamente alla trombosi venosa dovrebbero evitare l'utilizzo di estroprogestinici a scopo anticoincezionale o sostituivo dopo la menopausa. In ogni caso prima di assumerli si consiglia di chiedere il parere di un esperto.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
guide aimedicinatrombosi




in evidenza
Elodie-Annalisa per reggere l'urto del post-Amadeus. E poi...

Carlo Conti a Sanremo

Elodie-Annalisa per reggere l'urto del post-Amadeus. E poi...


in vetrina
Milano, inaugurato il primo murale in Italia dello street artist Obey

Milano, inaugurato il primo murale in Italia dello street artist Obey


motori
Alfa Romeo: Glynn Bloomquist e la sua 33 Stradale unica

Alfa Romeo: Glynn Bloomquist e la sua 33 Stradale unica

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.