A- A+
Politica
Assegno unico, governo Meloni penalizza chi nella vita è stato più sfortunato

Assegno unico, vedeve e vedovi penalizzati dal governo nella manovra


Sarebbe costato allo Stato circa 360 milioni di euro all'anno l'intervento per sanare l'incredibile e vergognosa ingiustizia nei confronti delle famiglie monogenitoriali, soprattutto vedevo e vedovi con bambini spesso in tenera età, nell'assegno unico (di cui Affaritaliani.it ha ampiamente parlato in questo articolo). Dai politici del Centrodestra, esattamente come da quelli del Centrosinistra, Pd in testa, la solita litania. "Incredibile, un'ingiustizia, saneremo tutto con la manovra".

Promesse, parole, bla bla bla. Risultati? Zero. Niente. Lo Stato non ha trovato 360 milioni per sanare un'ingiustizia mostruosa verso chi è già stato duramente colpito nella vita (ma ha salvato le squadre di calcio!). Lo Stato, il governo Meloni, risparmia (e quindi in qualche modo fa cassa) danneggiando vedeve e vedovi con ragazzi e spessi bambini piccoli. Che dire? Niente, meglio.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
assegno unico vedove vedovipenalizzati vedovi vedove assegno unico manovra





in evidenza
Francesca Verdini e Andrea Giambruno: la strana coppia beccata al bar

Guarda le foto

Francesca Verdini e Andrea Giambruno: la strana coppia beccata al bar


in vetrina
Affari in rete/ Miele alleato per la salute dell'uomo: ecco tutti i benefici

Affari in rete/ Miele alleato per la salute dell'uomo: ecco tutti i benefici


motori
Abarth Celebra 75 Anni di passione e performance: la mostra esclusiva a Torino

Abarth Celebra 75 Anni di passione e performance: la mostra esclusiva a Torino

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.