A- A+
Politica
Autonomia, Cartabellotta (Gimbe): "Il colpo di grazia alla sanità pubblica"

Autonomia, le conseguenze sulla sanità pubblica. I dati allarmanti

Il governo ha dato il prima via libera alla riforma sulle Autonomie delle Regioni. Il centrodestra esulta per il provvedimento, ma dalle opposizioni frenano. "L’entusiasmo della Lega sul disegno di legge Calderoli approvato dal Consiglio dei ministri - dice Gelmini di Azione a Radio 24 - è fuori luogo e certifica soltanto che al partito di Salvini hanno concesso di piantare una bandierina elettorale alla vigilia del voto in Lombardia. Uno spot che non conclude nulla. Il problema è come fare la riforma, affrontare in questo modo l’autonomia significa rinviarla sine die". Non solo, per Gelmini, ex Forza Italia, "anche ammesso che gli alleati assicurino alla Lega una serena navigazione del disegno di legge Calderoli di intese con le regioni non se ne potrà parlare prima di due anni". Durissimo anche il commento di Cartabellotta della Fondazione Gimbe.

"Il regionalismo differenziato - spiega Cartabellotta a La Stampa - darà il colpo di grazia al nostro sistema sanitario nazionale. Che nella maggiore autonomia richiesta dalle regioni del nord su "sistema tariffario, di rimborso e dei ticket, oltre che nella gestione dei fondi sanitari integrativi" vede dietro l’angolo un "ulteriore aumento delle diseguaglianze". Le Regioni più ricche potranno attingere a entrate fiscali maggiori di quelle più povere. L’allarme ieri lo hanno dato i governatori del sud e l’Ordine dei medici, insieme agli esperti del settore.

Tutti contrari al disegno di legge approvato dal governo, che minaccia di accentuare le diseguaglianze che in sanità sono casomai da ripianare. Già oggi ci sono regioni che finanziano con le entrate proprie una fetta dei servizi sanitari offerti ai propri assistiti. Anche se il 10% lo superano soltanto la Valle d’Aosta (13,8% del finanziamento totale e la Liguria (10,4%). Ma a marcare la vera differenza è il sistema di riparto del fondo sanitario nazionale, che dando maggiore peso alla popolazione anziana anziché alla deprivazione sociale, finisce per avvantaggiare le regioni più ricche.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
autonomiacartabellotta gimbe





in evidenza
Chiara Ferragni, Fedez già dimenticato? La nuova fiamma un ex di Michelle Hunziker

MediaTech

Chiara Ferragni, Fedez già dimenticato? La nuova fiamma un ex di Michelle Hunziker


in vetrina
Annalisa vince il Controfestival 2024. Angelina Mango ko fuori dal podio

Annalisa vince il Controfestival 2024. Angelina Mango ko fuori dal podio


motori
Nuova Jeep Avenger, l’elettrico che non ti aspetti

Nuova Jeep Avenger, l’elettrico che non ti aspetti

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.