A- A+
Politica
Conte, i Dpcm e perché “non” salvare il Natale sarebbe la vera conquista

Alcune parole pronunciate dal capo del governo Conte durante la presentazione dell’ennesimo Dpcm riecheggiano nella mia testa: salviamo il Natale. In questo sciagurato anno della pandemia, al governo che si barcamena sul da farsi (come altri in Europa), legiferando a tentoni, resta il tempo per un pensiero al Natale. Una festività che negli anni è diventata uno sprezzo al senso religioso autentico, che ci ha condotto più nei centri commerciali che nei luoghi di culto, il Natale da momento di riflessione e di preghiera è diventato un’occasione di frugalità (con cenoni e vacanze), le reunion famigliari sono diventate spesso forzate (anche a causa dei divorzi imperanti).

Cosa ci sia da salvare non lo sappiamo. Abbiamo riempito le nostre vite di rumori di fondo, di onnipresenze virtuali, di vacuità: siamo noi quelli da salvare, non il Natale. Dopo il populismo che ha contraddistinto l’azione di questo governo e quello precedente, vittime entrambi del grillismo, ora si cede anche il passo alla retorica del Natale. Abbiamo riconosciuto a questo governo che nella fase più acuta della pandemia, di marzo e aprile, non poteva fare altro di quello che ha fatto, poi però il suo procrastinare ogni decisione rilevante (sei mesi a palare del Mes per liquidarlo con palesi falsità, dei progetti del Recovery Fund ancora ignoti) e il suo ammorbarci con eventi inutili (chi si ricorda gli Stati Generali? E il piano Colao?) sono stati solo il riempitivo di quello che dovrebbe essere il senso dell’azione di un governo responsabile: fare politica, prendere decisioni, non pensare al Natale.

Abbiamo speso i mesi estivi a compiacerci di essere stati i migliori a fronteggiare la pandemia anziché prepararci alle future ondate, abbiamo osservato sbigottiti il bando dei banchi di Arcuri quando invece il problema del ritorno a scuola era la questione trasporti. Il risultato? Lezioni a distanza che sono uno schiaffo al futuro dei giovani e chiusure di cinema, teatri, ristoranti e palestre che penalizzano le categorie che più hanno speso tempo e denaro per garantire ambienti sanificati e distanziamento.

 

Loading...
Commenti
    Tags:
    contedpcm contenatale 2020
    Loading...
    in evidenza
    Gregoraci, addio al Gf Vip 5 Elisabetta ha deciso. E Oppini...

    Terremoto nella Casa

    Gregoraci, addio al Gf Vip 5
    Elisabetta ha deciso. E Oppini...

    i più visti
    in vetrina
    Pensioni Quota 100, il colpo di coda. Quota 41.. Riforma Pensioni news

    Pensioni Quota 100, il colpo di coda. Quota 41.. Riforma Pensioni news


    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    L'Arma deri Carabinieri arruola 52 Nissan Leaf

    L'Arma deri Carabinieri arruola 52 Nissan Leaf


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2020 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.