A- A+
Politica
Cospito, giornata decisiva in Cassazione. Nuovo blitz anarchico a Roma

Caso Cospito, a Roma monta una nuova protesta per sostenere l'anarchico all'Altare della Ptaria. Immediate le reazioni delle forze politiche

Gli anarchici non smettono di far rumore e ieri (23 febbraio) hanno messo a segno un nuovo blitz a sostegno di Alfredo Cospito all'Altare della Patria, a Roma. Dal tetto del Vittoriano è stato srotolato e appeso uno striscione con la scritta "L'Italia tortura, con Alfredo no al 41bis". Mentre per oggi (24 febbraio) è prevista la camera di consiglio in Cassazione chiamata a esprimersi sul ricorso presentato dalla difesa dell’anarchico, in sciopero della fame, contro il rigetto del reclamo del tribunale di Sorveglianza sul 41 bis. Alfredo Cospito è in sciopero della fame da mesi ed è stato trasferito dal carcere di Opera (Milano) in ospedale.  

LEGGI ANCHE: Cospito, l'avvocato: "Sciopero della fame perchè al 41 bis non può leggere"

Caso Cospito, immediata la reazione delle forze politiche

L'episodio del pomeriggio di rieri a Roma, ha suscitato lo sdegno delle forze politiche, a partire dal Presidente del Senato, Ignazio La Russa: "Manifestare il proprio pensiero e anche il proprio dissenso è un legittimo diritto, ma farlo in questo modo all'Altare della Patria, monumento simbolo dell'Unità nazionale e che rende onore a chi ha sacrificato la vita per la nostra Nazione è una provocazione e un oltraggio inaccettabile".

Forte la condanna espressa dal  ministro della Cultura, Gennaro Sangiuliano: "Ho appreso dalle agenzie di stampa la notizia di quanto avvenuto questo pomeriggio all'Altare della Patria e ho subito telefonato ai dirigenti preposti al sito che a breve mi faranno pervenire una relazione. La profanazione dell'Altare della Patria costituisce un atto gravissimo, un'offesa a un luogo simbolo dell'identità nazionale". 

LEGGI ANCHE: Disordini degli anarchici per Cospito. Dodici indagati a vario titolo

Per Paola Chiesa, deputato di Fratelli d'Italia e capogruppo in commissione Difesa alla Camera, è "Inaccettabile lo striscione e vergognosi i fumogeni accesi all'Altare della Patria da un gruppo di manifestanti che chiedevano la revoca del 41 bis per Alfredo Cospito. È un gesto che condanno con tutte le mie forze. L'Altare della Patria è il cuore dell'Italia. Lì milioni di italiani rendono omaggio al Milite Ignoto e si inchinano. Dinnanzi a un luogo dalla fortissima valenza storica e civile non si può far altro che inginocchiarsi e portare il doveroso rispetto".

Iscriviti alla newsletter
Tags:
altare della patriacaso cospitola russaromasangiuliano





in evidenza
Giorgia Meloni compare in video e il cane impazzisce

MediaTech

Giorgia Meloni compare in video e il cane impazzisce


in vetrina
Francesco Totti torna in campo, il Capitano protagonista della Kings League

Francesco Totti torna in campo, il Capitano protagonista della Kings League


motori
Lancia svela la Ypsilon HF e annuncia il ritorno nei Rally Gr4

Lancia svela la Ypsilon HF e annuncia il ritorno nei Rally Gr4

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.