A- A+
Politica
Dl Sicurezza, Conte: "Lavoriamo per modifiche. Mes? Valuteremo col Parlamento"

Dl Sicurezza, Conte: "Saranno rivisti il prima possibile"

"Siamo già predisposti a rivedere i decreti Sicurezza. Abbiamo già cominciato a lavorarci. Lo faremo il prima possibile", ha chiarito il presidente del Consiglio Giuseppe Conte, a margine della sua visita all'istituto comprensivo di Tor Bella Monaca. Una scuola della periferia romana con un alto tasso di studenti stranieri e di studenti con disabilità. Per i cronisti al seguito però è stata l'occasione non solo di parlare di banchi e sicurezza scolastica ma anche di quanto ha annunciato la leader della Commissione Ue von der Leyen. "Ci fa molto piacere che sia stato annunciato il superamento dei patti di Dublino - ha detto il premier - L'Italia ha lavorato molto in questa direzione, perché' riteniamo che questi patti danneggino i Paesi di primo approdo degli sbarchi. C’è un approccio condiviso, mercoledì ci sarà la proposta della Commissione europea. Però è una svolta, la svolta a cui abbiamo sempre lavorato".

Mes, Conte: "Valuteremo con Parlamento se ulteriori risorse"

Il governo fara' o meno ricorso al Mes? "Un buon padre di famiglia valuta dopo aver visto il quadro finanziario se andare in banca. In questo momento siamo concentrati sul Recovery fund. Se ci dovesse essere bisogno di ulteriori risorse, lo si valutera' insieme al Parlamento", ha replicato Giuseppe Conte a chi gli chiedeva del tomentone Mes. Parlamento che sarà coinvolto nella discussione sul Recovery Fund come promette il premier. "Abbiamo mandato la prima bozza del Recovery plan al Parlamento. Deve essere il Parlamento a dirci le modalita' con cui discuterne - ha precisato - auspico che il parlamento svolga un'ampia attivita' istruttoria, che sicuramente ci sarà - ha aggiunto - e ci dia un'interlocuzione che sarà utile per migliorare le linee guida e poi i progetti".

Scuola, Conte: "Il radar del governo non si spegne"

"Sono venuto qui questa mattina perché il radar del governo sulla scuola non si spegne dopo i primi giorni", ha detto con tono deciso Conte, lasciando l'istituto comprensivo di Torre Angela, alla periferia di Roma, dove ha incontrato insegnanti, studenti e personale Ata. Sulla scuola "questo governo non ha mai nascosto le criticità, criticità che ci sono" ma che "accompagnano ogni inizio anno scolastico, anche negli anni scorsi se guardiamo le cronache anche se questo è un anno particolare", ha concluso.

Loading...
Commenti
    Tags:
    conte scuolascuola contegiuseppe conteconte trattato di dublinoconte decreto sicurezza
    Loading...
    in evidenza
    Da Commisso a Friedkin e Elliot I nuovi padroni del calcio

    Economia

    Da Commisso a Friedkin e Elliot
    I nuovi padroni del calcio

    i più visti
    in vetrina
    Meteo, addio estate: arriva ciclone autunnale con NEVE-PREVISIONI CHOC

    Meteo, addio estate: arriva ciclone autunnale con NEVE-PREVISIONI CHOC


    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Suzuki nuova SWACE, la station wagon con tecnologia ibrida

    Suzuki nuova SWACE, la station wagon con tecnologia ibrida


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2020 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.