A- A+
Politica
Draghi agli italiani: "Rispettate le regole. Rdc? Favorevole al concetto base"

Vorrei "augurare buone vacanze a tutti gli italiani". Cosi' il presidente del Consiglio Mario Draghi, nel corso di un saluto informale alla stampa, prima della pausa estiva. E, ha proseguito, "dico a tutti gli italiani: vaccinatevi e rispettate le regole". 

"Le cose per l'economia italiana vanno bene e si spera che vadano anche meglio".  "Tra due settimane ci vuole la stesse determinazione, se non maggiore, per affrontare le sfide, i problemi e le risposte". Occorre "cercare di fare qualcosa per migliorare una situazione inaccettabile sul piano della sicurezza sul lavoro". 

"Ieri ho ringraziato i ministri per il loro lavoro, la determinazione che hanno avuto in questi sei mesi di governo nel disegnare l'agenda e implementare l'agenda stessa. Il pensiero che bisogna tener chiaro in mente e' che tra due settimane ci vuole la stessa determinazione, se non maggiore, per affrontare quelle che sono le sfide e le risposte che dobbiamo dare a problemi urgenti e gravi. Quando parlo di queste cose, a parte l'impegno che abbiamo preso per cominciare la scuola in presenza, la continuazione della campagna vaccinale, poi ci sono tutti i problemi che riguardano il lavoro: oggi c'e' stata una riunione con il ministro del Lavoro". 

Una questione in particolare "sta a cuore a tutti noi, a me certamente, forse, sta a cuore piu' di ogni altra cosa, e' cercare di fare qualcosa per migliorare quella che e' una situazione inaccettabile sul piano della sicurezza del lavoro. In questa circostanza volevo anche rivolgere un pensiero commosso, affettuoso, a tutti coloro che volevano bene a Laila El Harim. Due mesi fa era D'Orazio. E cosi' via .. ogni giorno. E' stato fatto molto ma occorre fare molto di piu'".

 "L'unica cosa che conta sono i risultati. Anche per i partiti. Sembra strano lavorano anche loro per i risultati e per il bene gli italiani. Non esiste contrapposizione di fini", ha aggiunto.

 "Non ci sono lati scuri o lati chiari. In tutto questo l'unica cosa che conta sono i risultati. E i partiti guardano ai risultati esattamente come facciamo noi, come faccio io. Non e' che loro hanno in mente obiettivi diversi. Lavorano - sembra strano - anche loro per il bene degli italiani. Non esiste contrapposizione di fini tra questo governo, il presidente del Consiglio. Quelli che lavorano sono i buoni e gli altri no: si lavora tutti insieme". 

"L'orizzonte e' nelle mani del Parlamento: sono stato chiamato per far questo e cerco di farlo al meglio". Cosi' il presidente del Consiglio Mario Draghi, nel corso di un saluto informale alla stampa, ha risposto a chi gli chiedeva quale e' l'orizzonte temporale del suo governo. 

 "Condivido in pieno il concetto alla base del reddito di cittadinanza" ma "è troppo presto per dire se verra' ridisegnato".

 "Cosa temere di piu' nei mesi avvenire? Dobbiamo essere sicuri di aver fatto tutto per evitare che la pandemia si aggravi. Che poi questo basti o no non lo sappiamo. Tutto quanto viene fatto sulla base delle evidenze e dei dati di oggi". Cosi' il presidente del Consiglio Mario Draghi, nel corso di un saluto informale alla stampa, prima della pausa estiva. "Voglio ricordare che un celebrato istituto di ricerca aveva previsto per la meta' di luglio 1700 morti al giorno e ce ne sono stati sette, otto. Questo vuol dire che e' una situazione fluida noi dobbiamo essere in ogni istante sicuri di aver fatto tutto il possibile sulla base dei dati a nostra disposizione", ha aggiunto, ricordando che "l'Italia ha inoculato piu' dosi per 100 abitanti di Francia Germania e Stati Uniti".

Iscriviti alla newsletter
Commenti
    Tags:
    draghimpsrdcvaccini
    in evidenza
    "Un film che rimarrà nella storia" Ennio , intervista al produttore

    Esclusiva/ Parla Gianni Russo

    "Un film che rimarrà nella storia"
    Ennio, intervista al produttore

    i più visti
    in vetrina
    Cristina d'Avena in salsa piccante: "Sesso o cibo? Difficile scegliere"

    Cristina d'Avena in salsa piccante: "Sesso o cibo? Difficile scegliere"


    casa, immobiliare
    motori
    Mercedes e Luminar insieme per accelerare sulla guida autonoma

    Mercedes e Luminar insieme per accelerare sulla guida autonoma


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.