A- A+
Politica
Elezioni, l'illusione ottica del Pd vincente. Non è più l'Italia delle Regioni

Elly Schlein
Segretaria del Partito Democratico votazioni seggi elezioni 2024

Elezioni, l'illusione ottica del Pd vincente. Non è più l'Italia delle Regioni

"Politicamente parlando, l'Italia non è più divisa per Regioni. Ormai la differenza è tra le città e le loro province. Milano e Bergamo sono più di sinistra rispetto a piccoli centri delle Marche e dell'Umbria, territori storicamente più ostici per il centrodestra. Cose che una volta erano impensabili". E' l'analisi "a bocce ferme" di Gianni Balduzzi, sondaggista di Termometro politico. Primo turno delle Comunali, Europee, ballottaggi: chi esce veramente vincitore da questa tornata elettorale? E che peso dare ai risultati ottenuti, dato che non si tratta di Politiche? Così Balduzzi, intervistato da Affaritaliani.it: "Io direi che il centrodestra è stato vincitore perché è riuscito in qualcosa di raro: nel panorama delle elezioni, la maggioranza in carica, a due anni quasi dal voto, si è infatti sostanzialmente riconfermata. Cosa che nel resto d’Europa non è accaduto".

Elezioni, il Pd esulta per una "illusione ottica"

E allora come mai a festeggiare in questi giorni è stato soprattutto il Pd?  "Alle Europee ha votato tutta la platea elettorale, mentre alle amministrative c'è sempre una illusione ottica. Perché si va a guardare il risultato dei capoluoghi o delle città con più di 15mila abitanti. Dimenticandosi che ci vive una componente minoritaria degli italiani. La nostra popolazione risiede infatti prevalentemente nei Comuni più piccoli. E sappiamo che sono quelli in cui il voto è più orientato a destra. Ignorare questo e concentrare l'analisi sui Comuni più grandi porta a pensare che il centrosinistra vinca le Amministrative. Ma non è esattamente lo specchio della realtà". Ma Balduzzi riconosce che, come confermato anche da questa tornata, il centrosinistra "sa avere il polso nelle città". Luoghi che, come in altre parti del mondo, sono divenuti "più progressisti, mentre i Comuni si spostano verso destra".

Il risiko dei Comuni italiani

Qualche dato per mettere in prospettiva: sono stati 228 i Comuni con popolazione superiore ai 15mila abitanti che sono andati al ballottaggio. La vittoria del Pd e del centrosinistra c'è ma non si può definire schiacciante: 109 i Comuni conquistati contro i 96 del centrodestra. Cinque anni fa, nel 2019, il rapporto era stato di 127 a 78 a favore del centrosinistra, come annotato da Il Giornale. E una parte non marginale di questi Comuni, 61, sono in Toscana ed Emilia Romagna, territori che tradizionalmente sorridono al centrosinistra. E dove si sono registrati piccoli ma eloquenti segnali. Con realtà come Molinella, Pianoro,  Ponsacco, Follonica, passati al centrodestra. E se, tornando ai Comuni più grandi, il centrosinistra esulta per aver sfilato alla controparte Perugia, Cagliari, Potenza, Pavia e Vibo Valentia, il risultato sembra almeno parzialmente controbilanciato dall'esito speculare in altre realtà come Rovigo, Lecce e Caltanissetta, che dal centrosinistra sono passati al centrodestra.






in evidenza
Matteo Berrettini is back, che balzo in classifica Atp: oltre 30 posizioni

Così è rinato il tennista azzurro

Matteo Berrettini is back, che balzo in classifica Atp: oltre 30 posizioni


in vetrina
Un racconto sulle assurdità del nazismo: la recensione di Ferrovie del Messico

Un racconto sulle assurdità del nazismo: la recensione di Ferrovie del Messico


motori
Luca de Meo CEO Renault: "serve flessibilità per la transizione ai veicoli elettrici"

Luca de Meo CEO Renault: "serve flessibilità per la transizione ai veicoli elettrici"

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.