A- A+
Politica
G20, Meloni sferza ancora Gentiloni: "Su Ita serve una risposta"

Meloni chiude i lavori del G20: "Summit difficile, su Ucraina un compromesso importante"

Guerra Ucraina, rapporti con la Cina, ma anche i temi caldi economici interni alla politica italiana, come il dossier Ita e la nomia dell'ex ministro all'Economia Franco: il presidente del Consiglio, Giorgia Meloni, nella giornata finale del G20 a New Delhi, ha incontrato i giornalisti in un punto stampa, rispondendo alle domande sul summit e sul comunicato conclusivo, sull'Ucraina e altri temi di geopolitica internazionale. L'Italia, spiega il premier, "ha lavorato per una dichiarazione che avesse un riferimento preciso e specifico all'Ucraina, era questo il risultato più complesso, non era un risultato scontato. È stata una soluzione di compromesso ma molto importante".

GUARDA IL VIDEO DELLA CONFERENZA STAMPA DI MELONI AL G20

"Considero particolarmente importante essere riusciti a trovare un consenso tra i leader sulla dichiarazione finale in un contesto non facile", ha detto Meloni che ha ringraziato "gli sherpa italiani che hanno partecipato al negoziato". "È stato fatto un lavoro complesso, di cesello. Ma alla fine, anche la Russia si è unita, forse per non restare isolata", e comunque "ll G20 non è il G7, ci sono altre nazioni che vi partecipano", ha aggiunto. Quanto alla dichiarazione conclusiva del vertice di Bali dell'anno scorso che aveva espresso una condanna più netta nei confronti dell'aggressione di Mosca, Meloni ha osservato che all'epoca si era "più nell'immediatezza degli eventi".

G20 in IndiaGiorgia Meloni e il presidente della Corea del Sud Yoon Suk yeolv
 

"L'Italia ha lavorato insieme alla presidenza indiana per una dichiarazione che avesse un riferimento preciso, specifico all'Ucraina. Era questo il risultato più complesso e non era un risultato scontato se si tiene in considerazione il fatto che tutte le ministeriali che hanno preparato il G20 erano tutte finite senza una dichiarazione finale", ha sottolineato il premier. 

"Oltre ai lavori della sessione plenaria - ha spiegato - ci sono state una serie di iniziative a margine che considero molto importanti" come "il lancio ieri dell'alleanza globale sui biocarburanti insieme a Stati Uniti, India, Brasile, Emirati Arabi, Argentina, Bangladesh. È una battaglia che conduciamo anche in seno all'Unione europea ed è una di quelle sfide che tendono a mettere insieme da una parte la transizione verde e dall'altra i nostri interessi nazionali. L'Italia, particolarmente con Eni, in tema di biocarburanti è assolutamente all'avanguardia e quindi per noi è molto importante il fatto di poter contare oggi su grandi nazioni che con noi condividono questa sfida". 

Via della Seta, dossier Ita e il pressing di Meloni su Franco alla Bei 

Iscriviti alla newsletter
Tags:
g20gentilonimeloni





in evidenza
Affari va in rete

MediaTech

Affari va in rete


in vetrina
Mama Industry, la rivoluzione nella consulenza delle PMI: intervista al fondatore Marco Travaglini

Mama Industry, la rivoluzione nella consulenza delle PMI: intervista al fondatore Marco Travaglini


motori
DS Automobiles svela la Collection Antoine de Saint-Exupéry

DS Automobiles svela la Collection Antoine de Saint-Exupéry

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.