A- A+
Politica
Giustizia, Mattarella: "L'essenza della magistratura è l'indipendenza"

Magistratura, Sergio Mattarella: "Importante prevenire ogni forma di malcostume interno"

"L’essenza dell’indipendenza della magistratura è patrimonio irrinunziabile dello Stato di diritto e della nostra democrazia costituzionale". Così il presidente della Repubblica Sergio Mattarella alla cerimonia di inaugurazione delle sede della Scuola Superiore della Magistratura a Castel Capuano a Napoli e di presentazione dell'anno formativo 2023. L'iniziativa è stata aperta dagli interventi del presidente della Scuola, Giorgio Lattanzi, del vicepresidente del Csm, Fabio Pinelli e del ministro della Giustizia, Carlo Nordio.

Il capo dello Stato ha messo l'accento proprio sul tema, delicato, dell'indipendenza della giustizia: "Le responsabilità individuali vanno giudicate con precisione e senza alcun condizionamento, avendo sempre cura di muoversi nell’ambito della competenza funzionale attribuita alla magistratura, che consiste nella risoluzione delle controversie e nell’accertamento dei reati".

Leggi anche: Bonafede torna in politica: eletto nel Consiglio della magistratura dal Cdx

"È indispensabile - ha proseguito Mattarella - che il processo, sia civile che penale, divenga strumento più agile e moderno per perseguire adeguatamente gli obiettivi per i quali è predisposto. Occorre che governo e parlamento, magistratura e avvocatura, si impegnino per conseguire questo risultato". A questo proposito, il capo del Quirinale ha ricordato l'articolo 47 della Carta dei diritti fondamentali dell’Unione Europea, che "richiama il diritto di ogni persona ad avere un giudizio pubblico da un giudice indipendente e imparziale, precostituito per legge”.

"La magistratura - ha sottolineato infine il presidente - ha dimostrato, anche recentemente, di essere capace di agire - con determinazione e senza timidezza - nei confronti dei magistrati ritenuti responsabili di gravi reati nell’esercizio delle funzioni. Va doverosamente ricordato quanto sarebbe preferibile prevenire ogni forma di malcostume interno, attraverso un più attento esercizio dei compiti di vigilanza, evitando grave discredito che potrebbe ricadere sull’ordine giudiziario e far dubitare dell’integrale espletamento dei doveri d’istituto".

Iscriviti alla newsletter
Tags:
giustiziamagistraturanapolisergio mattarella





in evidenza
Affari in rete

Guarda la gallery

Affari in rete


in vetrina
Royal Family/ Meghan Markle è "troppo nuda": polemica per la visita in Nigeria

Royal Family/ Meghan Markle è "troppo nuda": polemica per la visita in Nigeria


motori
Jeep Experience: un successo tra prestazioni Off-Road e accoglienza premium

Jeep Experience: un successo tra prestazioni Off-Road e accoglienza premium

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.