A- A+
Politica
Gli 'antenati' di Giorgia Meloni, papà Franco Incrocci? Fede di sinistra e...
Giorgia Meloni

Gli antenati di Giorgia Meloni, papà Francesco “Franco” Meloni Incrocci

Il padre di Giorgia Meloni in Spagna è conosciuto come Francesco “Franco” Meloni Incrocci. Il doppio cognome è dovuto al fatto che nella burocrazia spagnola si identifica una persona anche con il cognome della madre. La vicenda è venuta fuori perché collegata ad alcune inchieste giornalistiche italiane e spagnole relative alle vicende della famiglia del premier. Il cognome chiave è “Incrocci” perché l’attrice Zoe Incrocci nata a Brescia nel 1917 e scomparsa nel 2003 è stata sposata con il regista Giovanni “Nino” Meloni nato a Ghilarza, in provincia di Oristano. Quindi lei era lombarda e lui sardo e si trasferirono poi, separatamente, nella Capitale dove si conobbero. L’ipotesi fatta da diversi media –in altro contesto- è che i due siano i genitori di Franco Meloni, cioè il padre di Giorgia che era nato nel 1941. Zoe aveva allora 24 anni e Giovanni Nino Meloni 42 e questo rende plausibile la cosa almeno dal punto di vista della cosiddetta età genitoriale. La vicenda del padre di Giorgia è poi nota. Franco ha lavorato a Roma come commercialista e si è in seguito trasferito alle Canarie, abbandonando la compagna Anna Paratore, la madre di Giorgia e Arianna Meloni. La Paratore è stata una scrittrice di romanzi rosa abbastanza spinti con gli pseudonimi di Josie Bell e Amanda King.

La fede politica del padre Franco era di sinistra ed alcune fonti sulla Rete riferiscono che sia stato anche il segretario della sezione di Rifondazione Comunista della Garbatella, ma non vi è nulla di certo a riguardo, anche a causa del fatto che la Meloni non ne vuole parlare. Il padre era di origine sarda, di Oristano, tanto che alle Canarie aveva un ristorante che aveva chiamato “Marques de Oristano”. Zoe Incrocci ha una somiglianza fisica molto forte con Giorgia Meloni ma non si può avere la certezza matematica che lei e suo marito Giovanni siano i suoi nonni biologici, anche se i particolari spingono in quella direzione. Zoe Incrocci è stata un’attrice e doppiatrice, sorella di Agenore “Age” Incrocci membro della famosa coppia di sceneggiatori “Age&Scarpelli” che lavorò con i più grandi registi italiani come Monicelli, Germi, Comencini, Sordi e tanti altri. Zoe nel 1991 vinse anche un David di Donatello e un Nastro d’Argento per aver interpretato il personaggio di Elvira in “Verso Sera” di Francesca Archibugi (1990). La ricordiamo anche in “Brutti, sporchi e cattivi” di Ettore Scola (1976) in cui recita nel ruolo della madre di una giovane prostituta, Tommasina.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
giorgia melonigiorgia meloni famiglia





in evidenza
Caso gioielli, Scotti punge Fagnani: “Belva addomesticata? Devi fare i nomi”

La conduttrice vs Striscia la Notizia

Caso gioielli, Scotti punge Fagnani: “Belva addomesticata? Devi fare i nomi”


in vetrina
Affari in Rete

Affari in Rete


motori
Lamborghini Urus SE: l'icona dei super SUV diventa ibrida

Lamborghini Urus SE: l'icona dei super SUV diventa ibrida

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.